La Formula 1 2021 ha probabilmente trovato il duello che le mancava da tempo. Finalmente una sfida vera tra due avversari che non sono compagni di squadra. Quello che per gli errori di Vettel non era mai diventato un vero confronto, si sta realizzando ora grazie a Max Verstappen. Lewis Hamilton dopo 7 mondiali, 99 pole e 96 vittorie ha trovato l’avversario che può farlo cadere dal trono. È un po’ come la Juventus che ritrova l’Inter sulla sua strada o, per restare in pista, un po’ come quando Senna cominciò a confrontarsi con un giovane Michael Schumacher, prendendolo subito in antipatia.

Hamilton vs Verstappen

Il campione fiuta il pericolo che arriva da lontano. Hamilton ha capito che con questa Red Bull, Verstappen può davvero essere un pericolo per il suo regno. Lo ha rimesso a cuccia in Bahrain, ha approfittato dei suoi errori in qualifica a Imola, ma poi in gara ha dovuto subire la spallata di mega Max. Una mossa dura, cattiva al punto giusto, che deve averlo sorpreso perché, anche per i danni alla sua Mercedes, ci ha messo un po’ a riprendersi. Ha provato anche a lamentarsi via radio (“Mi ha buttato fuori”), ma poi alla fine si è sentito obbligato a fare i complimenti all’avversario che lo aveva battuto. Max a Imola è stato perfetto. Lewis ha commesso un errore alla Mazepin uscendo di pista mentre aggrediva un doppiato, poi la buona stella lo ha assistito e ha potuto mettere in mostra un recupero straordinario che lo ha portato al secondo posto e a quel giro più veloce che gli consente di restare in testa al campionato. Ma la sconfitta resta e sarà un propellente extra per l’ego di Max che non ne aveva bisogno visto che da tempo pensa di poter camminare sulle acque.
GP Emilia Romagna
Pagelle Gp Imola: Verstappen top, Leclerc e Sainz gagliardi
18/04/2021 A 16:54
https://i.eurosport.com/2021/04/19/3117330.jpg

Il grande duello

La sensazione è di essere all’alba di una grande stagione, di un duello che potrebbe raggiungere il pathos di un Senna-Prost o almeno di uno Schumacher-Hakkinen. Una sfida anche generazionale questa volta. I 36 anni di Hamilton contro i 23 di Verstappen, i 268 gran premi di Lewis contro i 121 di Max. Un campione diventato fuoriclasse assoluto contro un ragazzo che potrebbe seguire la stessa strada e finire in orbita. Un uomo che si è costruito da solo grazie al doppio lavoro di papà e all’aiuto filantropico di Ron Dennis contro un ragazzo cresciuto praticamente in provetta, figlio di due piloti (la mamma era ancora meglio di papà Jos). Hamilton e Verstappen hanno tutto per diventare i grandi rivali di questa stagione in attesa che altri giovani dalle grandi speranze come Verstappen, Norris e Russell prendano il posto di Lewis regalandoci un futuro più invitante della vetrina di un pasticcere. La spallata che si sono dati in pista dopo quella che si erano dati camminando ai box è il segno che la Formula 1 ha trovato la rivalità che cercava. Il motivo di interesse per una stagione che doveva essere solo di passaggio. Attenti a questi due, ci faranno divertire.

Ferrari, Mercedes, Red Bull: le macchine del Mondiale F1 2021

GP Emilia Romagna
Verstappen: "Ho gestito bene la gara"
18/04/2021 A 15:50
GP Emilia Romagna
Verstappen trionfa a Imola, Hamilton sbaglia ma è 2°, Leclerc 4°
18/04/2021 A 12:52