L’olandese Max Verstappen vince il GP del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, seconda prova del Mondiale 2021 di F1. Sul tracciato di Imola l’alfiere della Red Bull ha preceduto Lewis Hamilton (Mercedes) e Lando Norris (McLaren) al termine di una gara particolarmente convulsa.
L’arrivo della pioggia ha scompaginato i piani dei team e la corsa dell’Enzo e Dino Ferrari ricca di episodi. Alla fine della fiera, tra incidenti, Safety Car ed errori, Verstappen ha vinto, rispondendo a proprio modo ad Hamilton che con il giro veloce della gara mantiene la vetta della classifica generale per un solo punto, ma se questi sono i presupposti della stagione, ci si divertirà.
E’ stata una corsa molto impegnativa, su una pista molto bella e difficile per le condizioni. Sono riuscito a trovare la via giusta per vincere, gestendo bene i tanti momenti di questa gara.
GP Emilia Romagna
Verstappen contro Hamilton: l'alba di un grande duello
19/04/2021 A 11:07
Un piccolo spavento poi c’è stato, dopo la ripartenza per la sospensione del GP a causa dell’incidente tra Valtteri Bottas e George Russell: “Stavo cercando di scaldare le gomme e ho rischiato di girarmi, sono stato fortunato“.
Verstappen, comunque, soddisfatto della 11ma vittoria in carriera: “Abbiamo lavorato tanto per mettere a punto la monoposto, la stagione sarà lunga“.
Incredibile rimonta di Lewis Hamilton, che era finito al muro e aveva rovinato l'alettone anteriore, ma grazie alla bandiera rossa ha potuto riistemare la macchina e volare fino a prendersi la seconda posizione. "Ce l’ho messa tutta nel finale, ma sinceramente non mi sarei aspettato di risalire fino al secondo posto – ammette un sorridente Lewis Hamilton nel corso delle interviste post-gara -. Quando ho visto la bandiera rossa ho tirato un sospiro di sollievo e ho capito che non tutto era perduto. Nelle fasi finali ho recuperato tante posizioni fino a giungere al secondo posto. Ho anche messo a segno il giro più veloce della gara, per cui ho limitato i danni e, anzi, rimango ancora in vetta alla classifica generale".
Si va poi più nel dettaglio dell'errore alla Tosa: "Al via ho provato a tenere duro più possibile su Max Verstappen, ma non ci sono riuscito. Quando sono andato a sbattere è stato davvero un brutto errore. Non ne faccio spesso, ma stavolta è colpa mia. Mi sono fatto ingolosire troppo nei doppiaggi e non ho pensato ai rischi. Peccato, non mi capitava da tanto tempo di fare un passo falso simile".
Chiude il podio Lando Norris, che nel finale non riesce a contenere lo straripante Hamilton dopo lungo tempo passato in seconda posizione: "Sono felice. Un bel recupero da ieri, è stata una gara molto lunga e difficile. Non ero partito molto bene a dire il vero, ma ho rimontato perché avevo un buon passo".
Nel finale ho cercato di tenermi stretta la seconda posizione ma Lewis era troppo veloce per me. È bello lottare per le posizioni di vertice grazie ai nostri meriti e al nostro ritmo
"Alla fine avevo la ginocchiera che mi è finita sotto la frizione, è stato un mio errore – prosegue Norris, che spiega anche la scelta di usare gomme morbide dopo la bandiera rossa – Abbiamo voluto montare le soft per la ripartenza e avevo un bel ritmo nei primi 10-15 giri, ma sapevo che avrei sofferto nel finale. I fan mi hanno votato pilota del giorno? Ah, non pensavo di avere dei fan. Grazie mille! (ride, ndr)".

Verstappen: "Mercedes favorita per il titolo ma la Red Bull può rendergli vita dura quest'anno"

GP Emilia Romagna
Leclerc: “Ferrari fatica in rettilineo", Binotto: "Meritavamo di più"
18/04/2021 A 17:49
GP Emilia Romagna
Pagelle Gp Imola: Verstappen top, Leclerc e Sainz gagliardi
18/04/2021 A 16:54