Si chiude in maniera definitiva il 2021 della F1 e sono stati i test sulla pista di Yas Marina (Abu Dhabi) a sancire ciò. Dopo che il Mondiale è andato definitivamente in archivio con il titolo mondiale vinto dall’olandese della Red Bull Max Verstappen, le squadre hanno proseguito il proprio lavoro per una due-giorni di test il cui epilogo vi è stato oggi. Sessioni importanti per provare le nuove gomme da 18 pollici che saranno introdotte dall’anno prossimo. Per questo, i giri sono stati effettuati sulle ‘mule-car’ e pertanto i crono vanno presi per quelli che sono.
Alla fine della seconda giornata, quindi, il giovane russo Robert Shwartzman è stato il più veloce con la Haas, completando 130 giri e siglando il miglior riscontro di 1’25″348 a precedere di 0″461 il britannico della McLaren Lando Norris e di 1″031 il tedesco dell’Aston Martin Sebastian Vettel. Curiosità per le tornate a bordo della Mercedes di George Russell, che dal 2022 infatti sostituirà Valtteri Bottas. Il giovane britannico ha terminato al quarto posto con 1″056 di distacco, precedendo l’AlphaTauri di Pierre Gasly (+1″103) e la Ferrari dello spagnolo Carlos Sainz (+1″358).
Formula 1
Pagellone 2021: Verstappen al top, Ferrari senza più scuse
14/12/2021 A 13:36
Per l’iberico un totale di 151 tornate, funzionali alla rielaborazione dei dati per il progetto 2022. A completare il quadro abbiamo, l’altro spagnolo Fernando Alonso su Alpine a 1″592, l’esordiente cinese Guanyu Zhou a 2″502, che dall’anno prossimo correrà con l’Alfa Romeo Racing al posto di Antonio Giovinazzi, il messicano Sergio Perez (Red Bull) a 2″643 e il brasiliano Pietro Fittipaldi su Haas a 3″274.

Verstappen campione, le 8 statistiche che spiegano il suo trionfo

GP Spagna
F1, GP di Spagna 2022: programma, orari, quando e dove vederlo
16/05/2022 A 12:35
GP Australia
Ferrari e Leclerc da Mondiale, 10 motivi per cui è giusto crederci
11/04/2022 A 06:24