Richard McEvoy si è aggiudicato il Porsche European Open, prova settimanale dello European Tour svoltasi ad Amburgo. L’inglese ha prevalso in un ultimo giro al cardiopalma in cui ha battagliato con Bryson DeChambeau. Entrambi hanno girato sopra il par: McEvoy solo un colpo sopra, l’americano addirittura sei, con quattro bogey e un triplo bogey proprio alla 18 che lo ha fatto naufragare fino alla 13esima posizione.
McEvoy ha dovuto sudare. Alla 17 ha perso un colpo prezioso, che ha rimesso tutto in discussione perché alle sua spalle gli altri sono risaliti. Lo ha fatto il giovane amateur di casa, Allen John, con un ottimo giro in 67 (cinque sotto il par), così come lo svedese Christopher Blomstrand, girando in 68. Soprattutto, lo ha fatto Renato Paratore. Il romano ha fatto un giro pulito, con due birdie, prima di perdere un colpo prezioso alla 14. Proprio alla 18 è arrivato il birdie che gli ha consentito di raggiungere i due rivali a -10 e sperare nel playoff. Ma il birdie di McEvoy all’ultima buca ha consentito all’inglese di trionfare con -11.
Resta un risultato notevole per Paratore, il miglior modo per rilanciare una stagione fin qui avara di soddisfazioni. In quinta posizione, a -9, il giapponese Hideto Tanihara e il francese Romain Wattel, un colpo davanti all’inglese Paul Casey e all’austriaco Matthias Schwab.
Golf
Francesco Molinari: "Il prossimo obiettivo è il numero uno del ranking mondiale"
24/07/2018 A 11:08
alessandro.tarallo@oasport.it
British Open
Da "Mamma Mia" a "Forza Francesco", la stampa inglese celebra Molinari e il suo trionfo
23/07/2018 A 06:32
Golf
Molinari euforico: "C’è un solo vincitore nel golf e per fortuna questa volta sono io"
22/07/2018 A 20:03