Storica Vero Volley Monza! La squadra allenata da Massimo Eccheli conquista la CEV Cup maschile 2021-22, vincendo i primi due set - quelli decisivi - sul taraflex della Salle Robert Grenon di Tours. Vlad Davyskiba trascina i compagni a un trionfo europeo incredibile, peraltro non inficiato dall'estromissione dello Zenit Kazan decisa da FIVB e CEV dopo l'inizio del conflitto russo-ucraino. Non si ha la controprova di come sarebbe infatti terminata la semifinale, col club russo forte del 3-1 maturato all'Arena, ma non per questo bisogna sottostimare l'importanza del successo di un gruppo che ci ha stupiti fin dalla Supercoppa Italiana, persa soltanto in finale contro l'Itas Trentino di Alessandro Michieletto. Se Davyskiba gioca una finale di ritorno sontuosa (16 punti, col 63% in attacco e 3 ace) a soli 20 anni, grande partita anche per il veterano Santi Orduna. Il palleggiatore di Monza è spettacolare nei primi due set, seppur non sorretto dalla ricezione dei compagni, e - per quanto già certo dell'addio dalla Vero Volley - si prodiga anche in dig difensive che lasciano tutti senza parole, compreso il pubblico francese.
Coach Eccheli si conferma invece allenatore capace di plasmare, a sua immagine e somiglianza, il gruppo a disposizione, replicando a livello "professionistico" quanto di ottimo fatto, per anni, nelle giovanili tra Milano e Monza. Per il Consorzio un grandissimo risultato anche in campo maschile, peraltro durante una stagione in cui la squadra femminile sembra potersi inserire tra Conegliano e Novara nella corsa Scudetto. Vincere in questo palazzetto, con questa atmosfera, e per di più 3-0, è impresa da marchiare a fuoco nella storia di questo club, che attualmente compendia benissimo l'esperienza dei veterani (tra i quali Georg Grozer, "the man with the hammer", autore oggi di 11 punti con 3 muri) e la freschezza di giovani talenti destinati a scrivere pagine importanti nella storia della pallavolo, non solo italiana.

Davyskiba firma l'1-0 di Monza a Tours: che giocata!

CEV Champions League
Dzavoronok è il nuovo schiacciatore dell'Itas Trentino
16/06/2022 A 11:14
Partiamo dalla fine, perché per comprendere questo trofeo bisogna anche analizzare la prova individuale di Marco Gaggini, libero di riserva chiamato a sostituire il titolarissimo Filippo Federici in una delle partite più importanti dell'anno. Non inganni infatti il suo 15% di eccellenza in ricezione, dal momento che Gaggini fa la differenza quando i compagni soffrono troppo i turni di servizio avversari - specie quelli del centrale Leandro Nascimento Dos Santos - e svolta la sfida con una "garra" da applausi. Davyskiba è il primo a capitalizzare le energie-extra profuse dal suo libero per trasformarle in linee d'attacco inarrestabili dal Tours, prendendosi così un riconoscimento di MVP meritatissimo e mai scontato, quando sul taraflex c'è il signor Grozer. Lo schiacciatore bielorusso firma di prepotenza il 26-24 del 1° set, ponendo in discesa questa finale di ritorno, prima di mantenere ottimi livelli di rendimento anche nella frazione successiva e di confermarsi imprescindibile per lo scacchiere tattico di coach Eccheli. Il "mago" non deve far altro che galvanizzare i suoi pallavolisti nei rari momenti di difficoltà, perché la partita è preparata con la consueta maniacalità e la solita attenzione ai dettagli. Gianluca Galassi salta a vuoto sul palleggiatore soltanto nel set iniziale, salvo poi prendere le misure alle bande avversarie per sistemare il muro monzese - 10 muri-punto, 40% in attacco del Tours con anche 11 errori non forzati - e fare la differenza col monster-block che fa scatenare la festa nella metà campo rosablù. Il 3° set diventa così puro esercizio di stile. con coach Eccheli che svuota la panchina dando spazio anche a quei giocatori meno impiegati fino a questo punto della stagione. Alessandro Galliani firma così l'imperiosa parallela che fa pregustare il 3-0 a tutti i compagni; Tomasz Calligaro mura a uno, con prepotenza, il posto 4 avversario; e Denis Karyagin firma i due ace che chiudono definitivamente i conti. Monza è sul tetto d'Europa e la dolce sensazione rimarrà nella bocca di giocatori e staff giusto il tempo di poter tornare a sognare. Adesso c'è infatti la Cucine Lube Civitanova nei quarti di finale Playoff di Superlega: mai come in questa stagione si può puntare al colpaccio, ma bisogna replicare quanto fatto, alla perfezione, in questa doppia finale europea.

Muro di Galassi e Monza può festeggiare la CEV Cup!

Il tabellino

Tours VB - Vero Volley Monza 0-3 (24-26; 18-25; 18-25)
  • Tours: Derouillon 3, Graciano 9, Perry (L), Leandro 11, Pelvet (L) n.e., Tillie 6, Chauvin, Bruckert 2, Toledo 1, Teryomenko 3, Meier n.e., Palonsky 6, Coric 2, Totele n.e. All. Fronckowiak.
  • Monza: Grozdanov, Karyagin 3, Calligaro 1, Dzavoronok 3, Orduna 1, Federici (L), Galliani 1, Grozer 11, Galassi 6, Katic 2, Beretta 5, Davyskiba 16, Gaggini (L). All. Eccheli.

Highlights: Tours-Monza 0-3

* * *

Rivivi la sfida Tours-Monza in VOD (Contenuto premium)

Premium
Pallavolo

Tours VB - Vero Volley Monza

02:16:21

Replica
SuperLega Uomini 2021-22
Cachopa-Grozer, ecco la nuova diagonale di Monza
13/06/2022 A 14:22
CEV Champions League
Trentino rinnova col Potke: Podrascanin ancora gialloblù
30/05/2022 A 10:08