Bebe Vio è stata ospite della Presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen che a Strasburgo ha voluto cenare con l’azzurra medaglia d’oro nel fioretto a Tokyo 2020.
Io leader? Dovevo solo cenare Ursula von der Leyen che mi conosce perché le è piaciuto il film 'Rising Phoneix'. Ha voluto sapere dei progetti della nostra associazione. Lei è una vera leader non io
Paralimpiadi
Euro TriGames, meravigliosa Nicole Orlando: doppio record del Mondo
10/10/2021 A 16:59
Così Bebe Vio ai microfoni di Sky cui ha raccontato i dietro le quinte della giornata al Parlamento Europeo.
"Prima il paralimpico era una persona con disabilità che si divertiva a fare sport. Dopo i Giochi di Londra il concetto è cambiato e siamo riconosciuti come atleti anche noi"
L’azzurra ha presentato l'evento "WEmbrace Sport", evento benefico dedicata allo sport paralimpico che si terrà presso l'Allianz Cloud di Milano il 25 ottobre in cui si sfideranno campioni Olimpici e Paralimpici per dimostrare che lo sport è uno solo.
Bebe Vio, medaglia d’oro di Tokyo 2020 bissando il successo di Rio cinque anni prima, ha affrontato un anno difficilissimo in cui ha sconfitto un’infezione da stafilococco di cui nessuno sapeva nulla. È tornata in pedana e solo 119 giorni dopo essere uscita dall’ospedale, si è presa l’oro paralimpico.
"Non ho voluto raccontare il mio difficile anno e le mie sventure prima dei Giochi di Tokyo per stare chiusa con me stessa, la mia famiglia e i miei amici. Non ho detto niente perché non accettavo il problema e l'ipotesi dell'operazione, maturata ad aprile. In più non ho mai raccontato niente anche per non dare vantaggi alle mie avversarie".

Bebe Vio: "Quando vinci ti accorgi di quanto è stato importante perdere"

Paralimpiadi
Bebe Vio: “Così ho distrutto i miei piedi speciali su un vulcano”
09/10/2021 A 20:54
Paralimpiadi
Incidente stradale fatale, morto Andrea Conti: campione di handbike
29/09/2021 A 19:45