Poteva essere una serata leggendaria, che si conclude però con l’amaro in bocca visto il 4° posto di Carolina Kostner ai Mondiali di pattinaggio artistico. La Regina del Ghiaccio, accolta dal boato del Forum di Milano, partiva dal 1° posto nel programma corto, ma nel free skating non riesce a brillare, finendo addirittura giù dal podio. 208.88 punti per la altoatesina che purtroppo non riesce ad agguantare la settima medaglia iridata della sua monumentale carriera. Niente medaglia quindi per la Kostner che aveva finora conquistato 6 medaglie ai Campionati Mondiali, l’ultima volta nel 2014 con il bronzo di Saitama. Per lei anche un oro ai Mondiali di Nizza nel 2012, dove aveva battuto la russa Leonova e la giapponese Suzuki. La più grande delusione di questi Mondiali, però, è il 5° posto della campionessa olimpica Zagitova che dopo non aver brillato nel programma corto, compie un vero e proprio disastro nel libero (ben tre cadute). La russa chiuderà con un totale di 207.72 punti, che anche per lei non sarà sufficiente per raggiungere almeno il podio. 21° posto, invece, per l'altra italiana, la giovane Elisabetta Leccardi con il punteggio totale di 149.17.

Solo 5a la campionessa olimpica Zagitova, Kostner a 1.20 dal bronzo

La grande favorita è ovviamente la campionessa olimpica Zagitova, ma la russa realizza subito una doppia caduta nelle prime due combinazioni di salto. La giovane 15enne perde così lucidità e finisce a terra anche nel finale, perdendo clamorosamente la medaglia con un 5° posto a causa del suo 128.21 nel programma libero (207.72 il punteggio totale).
Mondiali
Pattinaggio artistico e danza: che cosa differenzia le due discipline di coppia
23/03/2018 A 17:01

Alina Zagitova

Credit Foto Getty Images

È quindi l’occasione giusta per Carolina Kostner (sulle note del L'après-midi d'un faune di Claude Debussy), ma la bolzanina non parte benissimo con un doppio lutz che delude a fronte del triplo lutz inizialmente inserito nel programma. Non solo, dopo due combinazioni andate a buon fine, sbaglia la terza col salchow, finendo sul ghiaccio e dicendo in pratica addio alla medaglia. Un'occasione gettata alle ortiche perché la Kostner chiuderà a 1.20 dalla medaglia di bronzo, con un 128.61 nel programma libero per un totale di 208.88 che non è sufficiente nemmeno per salire sul podio.

Kaetlyn Osmond campionessa del Mondo, poi le giapponesi: debacle delle russe

Grande prova della Osmond che, con diversi punti da recuperare, parte subito forte con un triplo lutz ben svolto, seguito da altri due tripli con. Alla fine la classe '95 chiude con un 150.50, vicinissimo al record personale nel programma libero, per un 223.23 totale. La Osmond è la prima a partire (tra le migliori), tanto che il suo risultato sembrerebbe essere sufficiente per piazzarsi a podio. Arrivano però gli esercizi non perfetti di Maria Sotskova (8a con 196.61 totale), Wakaba Higuchi e Satoko Miyahara (che chiudono al 2° e al 3° posto), per non parlare delle debacle di Zagitova e Kostner. È così Kaetlyn Osmond a festeggiare, quasi in maniera incredula, al Forum di Assago, il titolo Mondiale. Un bel salto di qualità dopo l’argento ad Helsinki dello scorso anno e il bronzo nel singolo a Pyeongchang un mese fa.
Mondiali
Matteo Rizzo, l'astro nascente del pattinaggio azzurro che tutti aspettavano
22/03/2018 A 16:59
Mondiali
Alina Zagitova vince il titolo Mondiale, bronzo per Evgenia Medvedeva
22/03/2019 A 13:24