Le tremende inondazioni che stanno sconvolgendo la Germania hanno provocato danni ingenti anche al mondo dello sport. Sotto questo punto di vista, notizia di questa mattina, va annoverata anche la pista per bob, slittino e skeleton di Königssee.
Il budello situato a Schönau am Königssee, località della Baviera, è stato devastato dalle piogge incessanti di questi giorni e, soprattutto, da una frana che ha distrutto una vasta zona del tracciato, che ha visto i propri natali nel lontano 1968. Le immagini che giungono da Königssee sono davvero impressionanti e fanno vedere come la pista sia stata travolta da un vero e proprio muro di fango che l’ha letteralmente invasa, distruggendo anche le pareti di protezione.
La Germania nelle ultime ore ha vissuto la più grande inondazione dell’ultimo secolo, che ha provocato numeri enormi in fatto di vite umane (ormai quasi a quota 200), di dispersi (oltre mille) e incalcolabili danni a livello economico. Tra questi, quindi, dobbiamo aggiungere anche la pista di bob, slittino e skeleton di Königssee che, a questo punto, ben difficilmente potrà ospitare le prove della prossima Coppa del Mondo.
Slittino
Annullato il team relay a St. Moritz, sfera di cristallo alla Germania
07/02/2021 A 14:17

Taubitz si impone a Königssee, nonostante l'errore

St. Moritz
Vitola vince a St.Moritz
07/02/2021 A 12:20
Slittino
Vitola vince, ma la Sfera di Cristallo va a Geisenberger
07/02/2021 A 12:17