Il percorso che ha condotto ai Giochi di Tokyo è stato tartassato da peripezie e precarietà: per quasi un anno ci siamo chiusi in casa, abbiamo imparato a convivere con la solitudine e con l’ansia di un futuro sempre più incerto. Abbiamo dovuto rinunciare a una buona parte delle nostre libertà, compreso lo sport.
E’ stata un’interruzione brusca, che ci ha allontanato improvvisamente dalle nostre passioni e dai nostri obiettivi. I tifosi hanno smesso di cantare, mentre gli atleti, per un buon periodo, hanno dovuto adattarsi a un allenamento prevalentemente casalingo. A soccorso di un mondo sportivo che non può e non vuole fermarsi, è arrivata Technogym, brand internazionale di riferimento per qualità ed innovazione nell’ambito del fitness, dello sport e della riabilitazione.
Technogym è il fornitore ufficiale delle Olimpiadi per quanto riguarda soluzioni per l’allenamento e tecnologie digitali per la preparazione atletica, e ha aiutato un giovane team di atleti ad inseguire il sogno di una medaglia olimpica o paralimpica fornendo soluzioni d’allenamento su misura.
Tokyo 2020
Morais positivo, Bonomelli potrebbe essere ripescato
20 ORE FA
Una volta sbarcati a Tokyo, i 15.000 atleti provenienti da 200 paesi diversi potranno usufruire di 25 centri centri d’allenamento allestiti da Technogym. Ciascun centro – tra cui i principali il Villaggio Olimpico e Paralimpico – verrà gestito da trainer professionali. Ogni atleta partecipante è ben consapevole del ruolo cruciale giocato dalla preparazione atletica prima del grande evento. Ne sa qualcosa Leonardo Fioravanti, stella del surf 23enne.
https://i.eurosport.com/2021/07/21/3177173.jpg

Il significato del surf secondo Leonardo Fioravanti

Per la prima volta, il surf rientrerà nella lista delle discipline olimpiche, e Leonardo si è proclamato a gran voce come grande protagonista grazie alle ottime prestazioni fornite negli ultimi mesi. Il suo percorso a cavallo delle onde è tuttavia iniziato ben prima di questi grandi risultati: "Lo sport ha sempre fatto parte della mia vita, da quando ne ho memoria. Non esiste un ricordo mio, personale, in cui lo sport non abbia già un ruolo attivo e fondamentale per me. Se non fosse stato per mio fratello maggiore, Matteo, forse non avrei neppure iniziato a surfare. Lui è di sette anni più grande di me, e quand’ero piccolo era il mio eroe. Volevo sempre seguirlo e fare tutto ciò che facevano lui e i suoi amici. Ha avuto tanta pazienza nel portarmi sempre con sé. E mia mamma tanta fiducia nel lasciarmi andare. È così che ho iniziato a inseguire il mio sogno e a cavalcare le prime onde della mia vita”.

Il legame con le onde

L’attrazione tra Leonardo e l’acqua ha giocato un ruolo fondamentale nella sua crescita come persona, non solo come sportivo. E per perfezionare questo linguaggio comune, è necessario un allenamento continuo. “C’è una connessione speciale tra me e l’Oceano, un dialogo tra vecchi compagni, che si capiscono profondamente e senza bisogno di traduzioni. Passo più tempo in acqua che sulla terra ferma, e questo crea un rapporto con l’elemento. È un elemento che accoglie tutto di te, perché nel surf sono più le volte che perdi di quelle in cui vinci e le onde lo sanno.”

L'infortunio e il riscatto

Ogni carriera da surfista è bene o male contrassegnata da degli stop, che a volte possono rivelarsi anche bruschi e dolorosi. Leonardo Fioravanti ha vissuto questa brusca interruzione sulla sua pelle, quando nel 2015 ha riportato uno spaventoso infortunio alle vertebre. A 17 anni, con ancora un’intera carriera davanti, Leonardo rischiava di smarrirsi per uno sciagurato incidente. Ma con caparbietà e costanza, dopo una riabilitazione di sette mesi, Leonardo ha fatto ritorno sulla cresta dell’Oceano. “Il momento più brutto della mia carriera è stato quando mi sono fratturato le vertebre. È stato un incidente pauroso, dal quale ho avuto persino paura di non tornare più quello di prima. Ma alla fine del mio viaggio, quando mi guardo indietro, non vorrò avere rimorsi né rimpianti, e per questo ho lavorato più duramente che mai per riprendermi quello che la sorte, per un attimo, sembrava avermi tolto.”

La preparazione in vista dei Giochi

Si è ripreso tutto con gli interessi: alla prima gara dopo il suo ritorno ha vinto il Mondiale under 18 e nel 2017 è diventato il primo italiano a qualificarsi per la World Surf League. A pochi giri d’orologio dalle Olimpiadi, Fioravanti non vede l’ora di mettersi in gioco: “Ho sempre guardato tutte le edizioni delle Olimpiadi, e di ogni edizione guardavo tutti gli sport, folgorato dalla loro bellezza. Vedere lo sguardo degli atleti che raggiungono il loro obiettivo dopo quattro anni di fatica e di lavoro è sempre stato un’enorme fonte di ispirazione per me. Se sommo quel tipo di fuoco e di passione all’amore per il mio sport, che ogni mattina mi fa svegliare e alzare con il sorriso, impaziente di andare nell’Oceano, ne esce un mix esplosivo, che definisce al meglio la mia vita di oggi.”
Al fine di coadiuvare il suo immenso talento, Technogym ha affiancato alla sua preparazione le migliori soluzioni tecnologiche, tra cui Skillmill. Questo il nome dell’innovativo treadmill pensato per coinvolgere e allenare al meglio tutti i sistemi energetici dell’organismo in un’unica soluzione.
Su Skillmill sei tu a fare l’andatura: la pedana non motorizzata richiede di spostarsi verso la parte anteriore per accelerare e verso quella posteriore per rallentare. Inoltre, il doppio maniglione ti permette di allenarti con la corretta postura, massimizzando l’attivazione dei muscoli e la varietà di allenamento.
Skillmill consente di allenare tutte le capacità atletiche e le abilità specifiche richieste nel surf, come forza, resistenza e potenza. Si tratta di aspetti che, nel mondo del surf, devono essere curati alla perfezione. Per questo Leonardo Fioravanti avrà un aiuto fondamentale in vista dell’impegno più importante della sua giovane carriera.
Guarda tutte le gare delle Olimpiadi di Tokyo 2020 abbonandoti a Discovery+: 3000 le ore live, fino a 30 canali in contemporanea dedicati a tutte le 48 discipline e a tutti i 339 eventi previsti. E potrai rivedere quando vuoi tutte le gare nella sezione VOD. Abbonati ora su discoveryplus.it: dal 19 luglio al 1 agosto, 3 giorni di free trial e abbonamento per 12 mesi a 29,90 euro complessivi

Fioravanti: "Il mio sogno? Diventare il miglior surfista al mondo"

Tokyo 2020
Leonardo Fioravanti è pronto al confronto: "Sono in forma, darò tutto"
IERI A 11:36
Tokyo 2020
Perde tavola da surf in aeroporto, Ferreira salta gli allenamenti
21/07/2021 A 11:53