Si era detto fiducioso Daniil Medvedev a chi, in conferenza stampa, gli faceva notare alla vigilia come contro Roberto Bautista-Agut avesse sempre perso. Il tennis però nonostante tutti i valori a volta sa regalare degli accoppiamenti che mal si sposano: e quello tra il russo testa di serie n°1 di questo torneo e il tennista spagnolo è evidentemente uno di questi.
Nella notte, infatti, ha vinto ancora Bautista. Un 6-4 6-2 perentorio quello del tennista iberico che come a Chennai nel 2017 e come l’anno scorso ai quarti di Cincinnati, si è preso lo scalpo di Medvedev. Una vittoria importante, di peso, di personalità, che conferma ancora una volta il valore del tennista spagnolo: uno dei più sottovalutati su questa superficie.
Il successo vale a Bautista il passaggio in semifinale contro Jannik Sinner, per una partita a questo punto che promette scintille. I due infatti si sono incrociati meno di 10 giorni fa negli ottavi di finale del torneo di Dubai, con Sinner in grado di vincere 7-5 al 3° set dopo 2 ore e mezza di gran battaglia. Occhio dunque a ciò che succederà dopodomani: Bautista avrà certamente voglia di immediata rivincita, ma Sinner forse se la può giocare con qualche chance in più rispetto a quante non ne avrebbe avute con Medvedev. Perché sì, il tennis, oltre ai valori, può essere una questione di accoppiamenti...
US Open
Il lato umano di Novak Djokovic, ferito ma finalmente amato
13/09/2021 A 14:33

WTA Miami: Andreescu ferma la corsa di Sara Sorribes

Nel torneo femminile invece da registrare il ritorno ad alto livello di Bianca Andreescu. Vincitrice due anni fa dello US Open, la canadese si era persa in mille infortuni che dal punto di vista fisico ne avevano minato il rendimento. Se sta bene però Andreescu è una giocatrice coi fiocchi e su questa superficie è un’insidia assoluta per tutte. La canadese ha infatti messo fine alla corsa di una delle giocatrici più in forma delle ultime settimane: Sara Sorribes. La spagnola aveva infatti vinto 12 delle sue precedenti 13 partite, riuscendo qui a Miami a imporsi sempre al terzo set contro Pera, Brady, Rybakina e Jabeur. Non ci è riuscita con Andreescu che si è imposta per 6-4, 3-6, 6-3. La canadese sfiderà Maria Sakkari, giustiziere di Naomi Osaka. Barty-Svitolina l’altra semifinale.
US Open
Medvedev: "La mia esultanza? L’ho copiata da FIFA"
13/09/2021 A 12:40
US Open
Daniil Medvedev priva Djokovic del Grande Slam: è lui il campione
12/09/2021 A 22:34