Si ferma in finale la bella corsa di Andreas Seppi all’ATP 250 di New York, neonato torneo indoor sul veloce americano. Dopo una bella settimana, l’altoatesino alza bandiera bianca in finale di fronte a un avversario oggi semplicemente più in forma: Kyle Edmund.
Il britannico infatti ha trovato una giornata eccellente al servizio, dove ha bombardato Seppi portandosi via una partita pressoché perfetta in fase di battuta: 31 punti su 33 vinti quanto è entrata la prima, zero palle break concesse e più in generale spazi di quel tennis che qualche anno fa l’avevano portato fino alla semifinale slam all’Australian Open.
Seppi ha retto un set, il primo, ma visto scappare poi il parziale per 7-5 in favore del proprio avversario, ha alzato bandiera bianca anche in maniera piuttosto rapida. Complice un piccolo infortunio muscolare, con un indurimento alla coscia che l’ha subito costretto al medical timeout, Seppi è subito finito sotto di un break e ha presto lasciato strada ad Edmund, capace di chiudere dunque in poco meno di un’ora e mezzo per 7-5, 6-1.
Tennis
🎾 Poca memoria, ancor meno eleganza: il caso Seppi senza wild card
17/10/2022 ALLE 09:09

Seppi, la finale resta un piccolo tabù

Seppi incassa così la settima sconfitta in una finale a livello maggiore ATP sulle 10 giocate in carriera, la quarta consecutiva dopo quelle perse a Sydney (2019), Halle (2015) e Zagabria (2015). L’ultima vittoria dell’altoatesino in un torneo ATP risale al torneo di Mosca nel 2012 (non contiamo dunque i successi ai Challenger dello scorso anno a Cary o Canberra, piuttosto che quelli a Ortisei nel 2014 e nel 2013). L’azzurro comunque può sorridere: il cammino newyorchese di questa settimana gli vale una scalata di 18 posizioni nel ranking ATP, che da lunedì mattina lo rivedrà al numero 80 del mondo.
Per Edmund di contro è il secondo successo ATP in carriera dopo quello ad Anversa nel 2018: l’inglese vola così alla posizione n°45 del ranking.
Tennis 360
La freddezza di Fabio Fognini fa la differenza contro Alexei Popyrin
23/05/2022 ALLE 15:08
Australian Open
Seppi: "Match da dimenticare, forza Sinner e Berrettini"
18/01/2022 ALLE 14:21