Buona la prima per Roberto Marcora (n.191 del mondo). L’azzurro si è imposto nel primo turno dell’ATP di Singapore con il punteggio di 7-5 6-4 contro il lettone Ernests Gulbis (n.186 del ranking). Un successo maturato in 1 ora e 16 minuti di partita in cui l’azzurro ha fatto vedere grande concretezza, meritandosi l’accesso agli ottavi di finale. Nel prossimo round ci sarà ad attenderlo la testa di serie n.1 del torneo Adrian Mannarino e chiaramente non sarà un match facile per l’italiano, al cospetto del mancino transalpino. Senza però avere nulla da perdere, Marcora cercherà di gettare il cuore oltre l’ostacolo.
Nel primo set l’andamento del confronto è all’insegna dell’equilibrio: entrambi i giocatori concedono molto poco all’altro in risposta e di palle break neanche l’ombra. Nella fase decisiva della frazione, però, il primo a mostrare qualche crepa è Gulbis nell’undicesimo game: arriva il break per l’italiano, bravissimo poi a sfruttare l’unica palla set costruita nel gioco successivo, mandando i titoli di coda sul parziale vinto 7-5.
Nel secondo set il nostro portacolori è “spietato”, sportivamente parlando: break in apertura, capitalizzando al 100% l’opportunità. Lo strappo si rivela decisivo per le sorti dell’incontro dal momento che Marcora è perfetto nella gestione al servizio, senza concedere alcuna palla break e soffrendo solo nell’ottavo gioco concluso ai vantaggi. Sul 6-4, quindi, il tennista del Bel Paese conclude la sfida, totalizzando 2 ace e vincendo l’82% dei punti nei turni al servizio e il 35% in risposta, contro lo sconfortante 18% di Gulbis in quest’ultimo caso.
Australian Open
Aus Open 2023, l'entry list femminile: 5 azzurre, Trevisan testa di serie
2 ORE FA

Berrettini, Sinner, Fognini, Errani & C: il meglio degli italiani

Australian Open
Aus Open 2023, l'entry list maschile: riecco Djokovic, 5 gli azzurri
3 ORE FA
Tennis
Federer torna in campo: avvistato in allenamento a New York
4 ORE FA