Daniil Medvedev vince il derby russo con Andrej Rublev per k.o. tecnico. Nel caldo infernale della Rod Laver Arena la testa di serie n° 4 del tabellone domina il connazionale sia dal punto di vista tecnico che fisico e centra la terza semifinale Slam in carriera dopo le due agli US Open (nel 2019 ha perso in finale con Nadal al quinto, l'anno scorso ha ceduto in tre set a Thiem al penultimo atto). Nel corso della serata australiana conoscerà il suo avversario che verrà fuori dalla sfida proprio tra il maiorchino e Stefanos Tsitsipas e, nel frattempo, si gode il terzo posto nel ranking Atp. Se dovesse vincere il torneo potrebbe addirittura ambire al secondo.

Medvedev domina il "derby" con Rublev: il match in 200''

Australian Open
Le pagelle dell'Australian Open 2021: Djokovic re, Osaka regina
22/02/2021 A 11:04

Troppo grande il divario qualitativo tra i due giocatori: Medvedev è superiore nelle letture di gioco, nel capitalizzare i punti decisivi, sulla diagonale del diritto e nel servizio (a fine match saranno 14 gli ace contro gli 8 di Rublev). I precedenti tra i due russi raccontano di un monologo del Maestro delle Finals 2020: 4-0 con nessun set concesso. E il trend si conferma anche nel quarto di finale di Melbourne Park dove il primo parziale indirizza l'esito della partita: dopo un break e contro-break nel sesto e settimo game, Medvedev mette la freccia sul 7-5. Il n° 8 del ranking è visibilmente provato dai 30 gradi del pomeriggio di Melbourne e non trova un piano B per mettere in difficoltà il connazionale: nel secondo set ancora break chirurgico nell'ottavo gioco e 6-3. Il terzo si trasforma in un calvario per Rublev che quasi non si regge in piedi, mentre dall'altra parte Medvedev si affretta a chiudere la pratica entro le due ore. E ce la fa.

Medvedev perde il gommino, la raccattapalle lo trova ma non è il suo

Australian Open
Djokovic e il valore di un successo contro tutto e tutti
22/02/2021 A 06:09
Australian Open
Djokovic, nona sinfonia a Melbourne e 18° Slam: Medvedev ko
21/02/2021 A 08:02