Chi fermerà Daniil Medvedev? Sul campo 1 di Indian Wells il russo si rende protagonista dell’ennesimo avvio rombante in stagione. Il fresco vincitore dello US Open ha impiegato solo un’ora e dodici minuti per regolare lo statunitense Mackenzie McDonald 6-4 6-2. In un torneo orfano del numero 1 al mondo Novak Djokovic, il suo carnefice d’eccellenza lancia subito un forte segnale: per scardinare l’egemonia stagionale del russo servirà un’impresa.
Un’impresa appunto, proprio quella in cui spera il serbo Filip Krajinovc: la testa di serie numero 27 del torneo, dopo il successo di questa notte su Marcos Giron per 7-6 7-5, incrocerà Medvedev al terzo turno in un match che si preannuncia quasi scontato.
ATP, Indian Wells
Medvedev crolla, passa Dimitrov! Ok Tsitsipas e Zverev
14/10/2021 A 05:31
Contro l’avversario di Sinner nella finale di Washington dell’estate scorsa, Medvedev ha condotto una gara paziente e a ritmo controllato, senza concedere mai una palla break. Nel primo set, il numero 2 al mondo approfitta dell’iniziale dormiveglia dell’americano per strappare il break al primo game utile e navigare tranquillamente verso il vantaggio. Medvedev trova subito la giusta profondità per disinnescare ogni potenziale risposta di McDonald, troppo limitato tecnicamente e mai capace di stabilire delle contromisure efficaci. L’americano accenna una strenua resistenza sottorete nelle battute iniziali del secondo set, salvo poi cedere ai passanti chirurgici del russo dal terzo game in poi.
Nella mattinata italiana, Andrej Rublev completa il perfetto tris russo (accodandosi ai successi di Karatsev sul nostro Salvo Caruso e di Daniil Medvedev), sgominando in due set la controffensiva dello spagnolo Carlos Taberner. 6-3 6-4 il risultato in favore della testa di serie numero 4 del tabellone, che prenota l’appuntamento con Tommy Paul al terzo turno.

Daniil Medvedev, la top 5 dei colpi più belli

Laver Cup
La domanda dal Djokovic Center non si sente: "Nole, sistema il wi-fi"
24/09/2021 A 12:16
US Open
Il lato umano di Novak Djokovic, ferito ma finalmente amato
13/09/2021 A 14:33