Marco Cecchinato bis, un anno dopo. O meglio, sette mesi dopo. Dal primo turno 2020 al secondo turno 2021 del Roland Garros, poco cambia: Alex de Minaur si arrese lo scorso ottobre; Alex de Minaur si è arreso anche oggi.
Quattro set, anziché tre, ma la stessa identica sensazione dell’Autunno scorso: su questa superficie, se sta bene, Cecchinato è un giocatore superiore al tennista australiano. Certo, fondamentale, per il siciliano, è stato soprattutto il primo set. Partire bene. Evitare “equivoci” di fondo su che cosa sarebbe stata questa partita. E Cecchinato non ha tradito. Il set, però, l’ex semifinalista di questo torneo, se l’è dovuto guadagnare sudando. Sì perché dopo un break a freddo a inizio partita, de Minaur era stato in grado di rientrare e minacciare seriamente l’azzurro. Un primo parziale tirato, con l’australiano a giocarsela in spinta e un Cecchinato a macinare chilometri ben dietro la linea di fondo. Fondamentale, lì dentro, il nono game, con l’azzurro a cancellare 3 palle break che avrebbe permesso a de Minaur di andare a servire per il set. La più classica delle situazioni: chance mancata, set buttato. Perché nel decimo gioco, poi, sarebbe stato l’australiano a perdere il game e con quello anche il primo set.
Un contraccolpo pesante per de Minaur, in minor confidenza per altro su questa superficie rispetto al siciliano. E così, il secondo set vinto – o meglio, dominato – da Cecchinato col punteggio di 6-1, ha infilato la partita sui binari giusti. Una linea guida che l’italiano non ha perso nemmeno dopo il piccolo calo a metà terzo set, quando de Minaur è effettivamente riuscito a sfruttare le proprie occasioni e prendersi un break poi portato fino al traguardo del terzo parziale.
ATP, Londra
Berrettini incanta il Queen's: prima finale 500 in carriera
19/06/2021 A 12:14
Nel quarto, però, con un Cecchinato di nuovo ad alto livello, l’azzurro è tornato a dettare le proprie regole: traiettorie lavorate, palle corte, buoni incroci ad aprirsi il campo. Cecchinato ha così chiuso per 6-4 6-1 3-6 6-4 volando al terzo turno del Roland Garros.
Una notizia che è una festa per il tennis italiano: lì, infatti, troverà Lorenzo Musetti, per una sfida di terzo turno che garantirà sì un italiano agli ottavi di finale, ma anche un incrocio di rovesci a una mano e palle corte che saprà certamente allietare gli esteti della disciplina. Chissà come la affronterà Cecchinato. Sullo sfondo, infatti, dovrebbe esserci Novak Djokovic. Per un remake di una sfida che, nel 2018, scrisse dopo più di 40 anni la storia del tennis italiano.

Cecchinato is back! Il meglio del successo su De Minaur in 180 secondi

Roland Garros
Musetti agli ottavi ma che spettacolo il derby con Cecchinato!
05/06/2021 A 09:03
Roland Garros
Cecchinato ribalta Uchiyama in 4 set e avanza al secondo round
01/06/2021 A 11:31