L’avventura di Luna Rossa in questa America’s Cup è già entrata a suo modo nella storia. Con la vittoria di gara 2 contro Team New Zealand,per la seconda volta un’imbarcazione italiana riesce a conquistare un punto nella competizione. Il primo successo è datato 1992 a opera del mitico Moro di Venezia, guidato da Paul Cayard, nella sfida contro America3.
L’equipaggio italiano, dopo aver per perso la prima regata a causa di un errore in partenza, ha trionfato in quella successiva con un margine di soli 3”. Un match entusiasmante che, prima di oggi, rappresentava l’unico acuto azzurro in America’s Cup. Purtroppo quella intensa sfida si concluse con il successo netto degli statunitensi per 4-1. Luna Rossa ha avuto la possibilità, trionfando in Louis Vuitton Cup, anche nel 2000 di prendere parte alla massima competizione velica del mondo contro Black Magic. In quella circostanza l’equipaggio guidato da Francesco De Angelis fu stato costretto a subire un pesante 5-0 per mano dell’imbarcazione neozelandese.
America's Cup
Il patron di Luna Rossa: “Lavoriamo per la prossima Coppa America”
06/04/2021 A 07:32
Dopo solo due regate di questa America’s Cup 2021 Luna Rossa è riuscita ad entrare già nella storia. Gara 2 ha messo in luce le grandi capacità dell’imbarcazione italiana, in testa sin dalla partenza l’equipaggio di Prada Pirelli ha gestito come meglio non si potrebbe la situazione. Unico piccolo passaggio a vuoto in avvio dell’ultima bolina ma nonostante l’incertezza i Kiwi non sono mai riusciti a mettere il naso avanti. La sfida che si prospetta all’orizzonte, lapalissiano dirlo, sarà quanto mai ostica ma Francesco Bruni, James Spithill e l’intero team hanno già dimostrato di possedere quelle qualità di gruppo e tecniche per mettere in crisi Team New Zealand con l’obiettivo di giocarsi fino in fondo la conquista della Vecchia Brocca.

Da "Siamo Italiani" a "Po-po-po": Luna Rossa tricolore

America's Cup
America’s Cup, prossima edizione nel 2022 con Luna Rossa?
29/03/2021 A 10:22
America's Cup
America's Cup all'Isola di Wight? Il patron di Ineos: "Grandioso"
25/03/2021 A 14:16