Brusco risveglio nella notte italiana per l'atletica azzurra: ad un paio d'ore dallo start, Marcell Jacobs annuncia il forfait alle semifinali dei 100 metri ai Mondiali di Eugene. Dopo gli ori ai Giochi di Tokyo 2020 e alla rassegna mondiale indoor di Belgrado (60 metri), l'azzurro grande atteso alla vigilia rinuncia ad un ipotetico assalto alla medaglia iridata a causa del persistere dei problemi muscolari che lo stanno tormentando da diversi mesi. Manca la condizione per poter gareggiare in serenità e lo staff medico ha valutato il rischio di qualcosa di più serio in caso di un appoggio sbagliato. Addio alle ambizioni di un'ipotetica "tripla corona", il calvario prosegue.

Il bollettino medico: contrattura all'adduttore della coscia destra accusata nelle batterie

In una nota pubblicata dalla FIDAL sul proprio sito, il medico federale, professor Andrea Billi, descrive lo stato fisico del bicampione olimpico e spiega le motivazioni del forfait: "L’atleta Marcell Jacobs, nel corso della batteria dei 100m di ieri, ha accusato contrattura a carico del grande adduttore della coscia destra che comunque gli ha permesso di concludere la performance. Subito dopo la gara è stato impostato un protocollo di terapia che ha portato alla decontrazione muscolare immediata. Nei test clinici condotti nella mattinata di oggi, la contrattura muscolare, seppure in maniera minore, rimaneva presente, per cui si è deciso di eseguire esami ecografico in statica ed in dinamica per valutare la reazione della componente muscolare. L’esame non ha mostrato lesioni muscolari, ma ha evidenziato in contrazione una zona di stasi ematica loco regionale a carico del grande adduttore della coscia destra. Essendo questo un quadro clinico che può mettere a rischio l’integrità muscolare e portare a lesioni, si è deciso di non consentire la partecipazione alla gara di questa sera".
Mondiali di Atletica
Mei: "Jacobs voleva fare la 4x100, nessuna lite col suo allenatore"
21/08/2022 ALLE 11:25
Jacobs aveva corso le batterie in 10"04 nella prima serata all'Hayward Field, qualificandosi alla fase successiva con il decimo tempo complessivo. Già in quel frangente aveva mostrato di non trovarsi a proprio agio, ancora imballato dopo l'uscita dai blocchi e battuto nella sua frazione dal giamaicano Oblique Seville. Le sue prime impressioni alla stampa federale non lasciavano presagire nulla di buono: "Questi problemi fisici che ho, di cui continuo a risentire, non mi hanno permesso nella mia parte forte di riuscire a lasciarmi andare e di avere quella corsa facile" aveva dichiarato nel post-gara. Ma mai ci si sarebbe aspettati di non vederlo nemmeno scendere in pista per le semifinali.

Jacobs: "Scelta dolorosa"

"Una scelta dolorosa. Sono costretto a interrompere la corsa nonostante abbia voluto in ogni modo essere qui a Eugene e confrontarmi con i miei avversari" le prime parole dell'olimpionico azzurro dopo la decisione di non partecipare alle semifinali dei 100 metri. "Non c’è niente che io ami di più che correre e gareggiare. Sono un combattente ed è con questo spirito che avevo deciso di non mancare l’appuntamento con i Mondiali. Ma adesso, per non rischiare un infortunio più serio,devo rimandare il confronto alle prossime gare importanti, dopo un recupero pieno. Agli italiani e ai miei fan faccio questa promessa: ce la metterò tutta per continuare a farvi sognare".

Mondiale finito? E gli Europei di agosto...

A questo punto la situazione resta allarmante in vista anche dei prossimi impegni. Non è ancora ufficiale, ma ormai certo che i Mondiali di Marcell Jacobs siano già terminati: improbabile la sua presenza nella staffetta 4x100, spegnendo di fatto le speranze di una seconda impresa da podio a distanza di quasi un anno dall'oro di Tokyo. Rimane la speranza che questo stop anticipato permetta al 27enne di Desenzano del Garda di presentarsi agli Europei di Monaco a metà agosto nelle condizioni di giocarsi il titolo.

Jacobs: "Vi spiego la mia routine prima delle gare"

Mondiali di Atletica
Da Tamberi-Jacobs a Vallortigara-Stano: il pagellone azzurro
25/07/2022 ALLE 15:23
Mondiali di Atletica
Oro olimpico e mondiale, Stano storico: "Ma questa vale doppio"
25/07/2022 ALLE 09:19