Due parole sono poche, ma se sono dette dalla persona giusta sono più che sufficienti a far passare un concetto. “Must win”: questo il testo del messaggio inviato alla vigilia di gara-4 delle Finals NBA contro i Miami Heat da LeBron James nella chat che hanno i componenti della squadra dei Los Angeles Lakers.

Sentivo che questa gara-4 fosse una delle partite più importanti della mia carriera per cui volevo comunicare anche ai miei compagni quel tipo di concentrazione necessaria per affrontarla, far loro sapere che ero sul pezzo e che gli Heat sono una squadra pericolosissima. Sono allenati benissimo e non mollano mai, e se vogliamo essere noi i campioni dobbiamo avere la loro stessa fame e la loro stessa attitudine. Mi sentivo così ed è così che mi sento ancora
NBA
La bolla evita 1.5 miliardi di perdite, ma la NBA è in rosso
IERI A 09:08

Detto, fatto: i Lakers, trascinati dal suo Re battono Miami in gara-4 e si portano sul 3-1 nella serie. 28 punti, 12 rimbalzi e 8 assist, affiancato dal solito Anthony Davis con 22 punti, 9 rimbalzi e 4 stoppate. Quest’ultimo commenterà “Abbiamo visto il suo messaggio e non ha avuto bisogno di aggiungere nulla”

Ancora Lebron

Arrivati a questo punto della stagione non mi importa nulla di riposare, non mi importa nulla neppure di dormire. Posso riposare tra una settimana, lo posso fare per un mese intero anche se conoscendomi finirò per non farlo. Ma se voglio potrò dormire otto ore, alzarmi, mangiare e tornare a dormire. Ora invece c’è ancora un lavoro da portare a termine. Ed è tutto quello che ho in mente adesso”.

Perché va bene il "must win" prima di gara-4 ma il mantra del Re è un altro e lo sarà fino alla fine: "Job is not done"...

LeBron James: "Io 2° nella classifica MVP? Mi fa inc***are"

NBA
Goran Dragic non dovrà operarsi al piede
13/10/2020 A 12:44
NBA
Difesa di squadra: come i Lakers hanno spazzato via Miami in gara-6
12/10/2020 A 13:40