Milan-Dinamo Zagabria, match valido per la seconda giornata del girone E di Champions League, è terminato sul punteggio di 3-1, frutto delle reti di Giroud (su rigore), Saelemaekers e Pobega. Per la Dinamo, Orsic segna il momentaneo 2-1. La gara è stata arbitrata dallo spagnolo Jesus Gil Manzano. Con questo risultato i rossoneri salgono a 4 punti nel girone attendendo il risultato di Chelsea-Salisburgo - in programma alle 21.
QUI IL REPORT DEL MATCH
Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara.
Serie A
Scaroni: "Nuovo stadio tra 60 e 70 mila posti. No al terzo anello"
37 MINUTI FA
Champions League 2022-2023, le classifiche aggiornate dei gironi | Champions League 2022-2023, calendario e risultati | Champions League 2022-2023, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle del Milan

Mike MAIGNAN 6 - Non può nulla sulla conclusione a botta sicura di Orsic. Nel primo tempo si fa trovare pronto sulla bordata di Moharrami.
Davide CALABRIA 6 - Solita partita di tanta copertura e moderata spinta. Riesce ad ancorare bene il suo reparto per far brillare gli altri compagni.
Pierre KALULU 6 - Serra le fila, fa arretrare le punte avversarie nella propria metà campo. L'unico neo? Abbocca alla giocata di Petkovic in occasione del 2-1.
Fikayo TOMORI 6 - Mostra la fame giusta nello sradicare palloni e lanciarsi in avanti.
Theo HERNANDEZ 6,5 - Gioca più interno per permettere a Tonali di avanzare all'arma bianca. Seppur a batterie scariche, regala un assist puntuale a Pobega.
Sandro TONALI 6,5 - E' il condottiero delle grandi occasioni: deciso e determinante nello spezzare le catene croate e presentarsi in area rossonera a supporto dei suoi attaccanti. (Dal 68' POBEGA 7: impiega meno di dieci minuti per incidere sotto all'incrocio il lampo che chiude il match)
Ismael BENNACER 6,5 - Celere nel contribuire a spegnere le ripartenze croate. Recupera, crea e concude in porta. Prestazione completa. (Dal 78' DEST 6: entra con tanta voglia, si fa sentire pure in area).
Alexis SAELEMAEKERS 7 - Si ripete dopo Salisburgo, può essere lui l'uomo Champions? A tratti sembra mancare di sincronia con il resto della squadra, ma trova sempre un modo per incidere. (Dal 78' MESSIAS 5,5: poco coinvolto a partita ormai decisa)
Brahim DIAZ 7 - Il più mobile sulla linea di trequarti rossonera, cerca con più coraggio le verticalizzazioni per i suoi compagni e si sacrifica pure nel pressing. E che voglia nel recuperare i palloni. Prestazione da mastino. (Dal 78' KRUNIC 6: bravo nello strozzare definitivamente la corsa degli avversari)
Rafael LEÃO 7,5 - Avvio di gara in sordina, poi la scintilla di fine primo tempo - il rigore procurato per Giroud - aziona il suo solito strapotere fisico. Nella ripresa è sempre lui a sigillare i tre punti con un assist da incorniciare.
Olivier GIROUD 7 - Sfrutta al massimo ogni pallone che passa tra i suoi piedi. Alla fine l'occasione giusta arriva dal dischetto e si dimostra freddissimo. (Dal 68' DE KETELAERE 5,5: Pioli lo lancia come prima punta, ma ricava poco).
All. Stefano PIOLI 6,5 - Un Milan che conferma una sontuosa tenuta mentale, che torna subito ad attaccare per chiudere la partita una volta subito il 2-1. Ottima la gestione delle energie.

Pobega esulta durante Milan-Dinamo Zagabria Champions League 2022/2023

Credit Foto Getty Images

Le pagelle della Dinamo Zagabria

Dominik LIVAKOVIC 5,5 - Giroud, Saelemaekers e Pobega dettano sentenze, lui non fa miracoli.
Stefan RISTOVSKI 6,5 - Dimostra di avere buona gamba e tanta scioltezza nel gestire dei palloni scomodi. Uno dei più convincenti tra i croati. (Dal 78' DRMIC 5,5: nei minuti finali sbanda assieme al resto della squadra)
Josip SUTALO 5 - Il difensore più esposto alle scorribande di Giroud e Leao. Alla fine si fa cogliere di sorpresa e regala un rigore in modo ingenuo.
Dino PERIC 6- Recupera una buona quantità di palloni, sempre in lotta.
Sadegh MOHARRAMI 6,5 - Provvidenziale il recupero sulla volata di Leao nel primo tempo. Il compito di conentere e raddoppiare il portoghese è ingrato, ma lui non sfigura. (Dal 63' SPIKIC 5,5: al suo ingresso trova una squadra sulle gambe. Non riesce a cambiare il passo).
Luka IVANUSEC 5 - Tocca meno palloni rispetto ai suoi compagni di reparto, penalizzato da una partita d'attesa.
Josip MISIC 5 - Fatica a reggere le incursioni di Tonali e il pressing di Brahim Diaz. Il suo reparto è alla mercè del Diavolo.
Arijan ADEMI 5 - Corre tanto senza palla, ma la pressione del centrocampo rossonero diventa presto ingestibile. Non fa la differenza.
Roberto LJUBICIC 5 : fin troppo timido sulla fascia. Da quella parte Calabria, Brahim Diaz e Saelemaekers lo mettono in soggezione.
Bruno PETKOVIC 7: ariete e boa vitale per evitare di far comprimere la squadra. L'assist per il gol di Orsic andrebbe fatto vedere e rivedere nelle scuole calcio. (dall'84 BATURINA sv)
Mislav ORSIC 7 - Se Petkovic ragiona spalle alla porta, lui pensa in corsa. Ed è proprio grazie a questa dinamica che la Dinamo ritrova speranza sul 2-1. (Dall'84' MARIN sv)
All. Ante CACIC 6 - La sua squadra non ha la cilindrata ideale per fronteggiare il cambio di passo dei rossoneri, ma sa combattere. Alla fine i croati tornano a casa a testa alta, con lo sfizio di aver persino scalfito la difesa del Diavolo.

Il tributo di Ancelotti a Sacchi: "Sei stato un maestro fantastico"

Serie A
Pioli: "Rebic convocato, Origi ancora out. Difesa a 3? Non ora"
5 ORE FA
Serie A
Empoli-Milan: probabili formazioni e statistiche
UN GIORNO FA