Nel martedì europeo, non ci sono soltanto la sconfitta della Juventus a Parigi e il pareggio del Milan col Salisburgo a caratterizzare la prima giornata di Champions League. Nelle altre quattro partite giocate, spiccano infatti le vittorie del Manchester City e del Real Madrid, peraltro entrambe in trasferta. I Citizens si godono l'uragano Erling Haaland, autore di una doppietta nel 4-0 che la squadra di Pep Guardiola rifila al Siviglia sul terreno del Ramón Sánchez Pizjuán. I Blancos ci mettono invece oltre un tempo per superare le resistenze del Celtic e si godono un ritrovato - almeno per una notte europea, Eden Hazard. Il fenomeno belga confeziona un assist e un gol nel 3-0 che lancia il Real in vetta al Gruppo F, al pari di uno Shakhtar Donetsk debordante alla Red Bull Arena di Lipsia (1-4).
Champions League 2022-2023, le classifiche aggiornate dei gironi | Champions League 2022-2023, calendario e risultati | Champions League 2022-2023, la classifica marcatori aggiornata

Benfica - Maccabi Haifa 2-0

Mondiali
Chi è Bounou, il portiere del Marocco che ha fatto piangere la Spagna
13 ORE FA
Gol: 50' Rafa Silva (B), 54' Grimaldo (B).
Al Benfica bastano quattro minuti e il talento di Alejandro Grimaldo per mettere in cassaforte la prima vittoria in questa UCL e tre punti già importanti, complice il contemporaneo k.o. della Juventus al Parco dei Principi di Parigi. Il difensore spagnolo prima serve l'assist a Rafa Silva e poi s'inventa letteralmente un golazo dal vertice destro dell'area di rigore, con una parabola incredibile che beffa Josh Cohen all'incrocio dei pali e lascia completamente senza parole il pubblico dell'Estádio da Luz. Buona la prima per una squadra che, da tradizione, vanta precedenti favorevoli con la Juventus e farà sudare non poco i bianconeri in ottica qualificazione.

Celtic - Real Madrid 0-3

Gol: 56' Vinicius (R), 60' Modric (R), 77' Hazard (R).
Ai Blancos di Carlo Ancelotti basta un Hazard versione 2018 per superare nettamente un Celtic capace comunque di resistere per oltre 55'. Numeri alla mano, il belga è l'assoluto protagonista nel 3-0, impreziosendo la sua prova con un bell'assist e il gol, praticamente a porta vuota, su invito di Dani Carvajal. A sbloccare il match ci pensa però il solito Vinicius: il brasiliano trova il gol da quattro partite consecutive (tre di Liga) e si conferma sempre più diamante in una squadra che, finora, sta risentendo meno del previsto dell'addio di Casemiro. Altro gol d'esterno destro da capogiro invece per Luka Modric, il quale diventa così il terzo marcatore più "anziano" in Champions League nella storia del Real: davanti a lui soltanto Ferenc Puskás e Alfredo Di Stéfano.

RB Lipsia - Shakhtar Donetsk 1-4

Gol: 16' e 58' Shved (S), 57' Simakan (L), 76' Mudryk (S), 85' Traorè.
Nel roboante colpo esterno dello Shakhtar, il mondo del grande Calcio scopre tutto il talento di Mykhailo Mudryk. Attaccante classe 2001, si prende la scena con un gol e due assist in una serata da sogno. La rete del provvisorio 3-1 è l'emblema della sua partita: corsa incredibile di sessanta metri e sassata di sinistro a incrociare per superare Peter Gulacsi. Al resto ci pensano la doppietta di Marian Shved, incredibilmente in vetta alla classifica marcatori con una doppietta, al pari di Haaland e Mbappé. Shakthar travolgente a 360°, Lipsia irriconoscibile protagonista di una partita da cancellare al più presto.

Siviglia - Manchester City 0-4

Gol: 20' e 67' Haaland (M), 58' Foden (M), 90+2' Dias (M).
Sempre lui. Sempre Erling Haaland. Primo giocatore nella storia della UCL a realizzare 25 gol nel sue prime venti presenze. Altra doppietta, per fare 12 reti in sette gare stagionali - non ha segnato solo contro il Bournemouth in Premier League - e ribadire di essere una macchina da gol impressionante. Il City di Guardiola gioca come sempre a memoria e sembra riuscire a inserire sempre meglio quel 9 fisico che è sempre mancato all'idea di calcio del tecnico spagnolo: vincente con lo spazio, vincente con Haaland, la musica non cambia e il Siviglia recita il più classico dei ruoli da vittima sacrificale.

Ancelotti: "Real non favorito? Non mi sorprende e mi piace"

Mondiali
Joško Gvardiol è già un leader: fa gola a tanti, l'Inter non si arrende
05/12/2022 ALLE 13:04
Premier League
Il Brentford espugna l'Etihad con super Toney! City battuto 2-1
12/11/2022 ALLE 12:21