Il commento della nottata

Tre anni dopo un'eliminazione tanto bruciante quanto contestata, giunta per un gol di mano a un quarto d'ora dalla fine, il Brasile si vendica sul Perú scacciando ogni ansia e ogni paura. All'Arena Corinthians di San Paolo, la Seleção padrona di casa si impone con un travolgente 5-0, chiudendo il girone A al primo posto. Match indirizzato nettamente già nel primo tempo: apre Casemiro con un colpo di testa sottomisura, quindi a combinare la frittata è Gallese, che prima regala il raddoppio a Firmino (rinvio sparato sul corpo del centravanti del Liverpool, che dopo aver colpito la traversa salta il portiere e segna a porta vuota) e poi è mal posizionato sul destro calciato sul primo palo da Cebolinha Everton. Nella ripresa chiudono i conti Dani Alves, dopo uno stupendo scambio con Firmino, e Willian, autore di una pennellata a giro nell'angolo più lontano. E nel recupero Gallese si riscatta parzialmente respingendo un rigore a Gabriel Jesus. L'unica macchia della serata è il giallo rimediato quasi subito da Casemiro: già diffidato, il centrocampista del Real dovrà perdersi il quarto di finale per squalifica.

Copa America
Uruguay, niente bis: il Giappone strappa il 2-2 e rimane in vita
21/06/2019 A 01:04

Firmino esulta dopo il gol in Brasile-Perù, Copa America

Credit Foto Getty Images

Brasile primo, Venezuela secondo. Con tanto di sorpasso sul Perú negli ultimi 90 minuti. Al Mineirão di Belo Horizonte, la Vinotinto ha la meglio con un deciso 3-1 sulla Bolivia, eliminata non matematicamente ma di fatto già prima dell'ultima giornata. Il protagonista è Darwin Machis, ala di proprietà dell'Udinese in prestito al Cadice negli ultimi 6 mesi della scorsa stagione: colpo di testa prepotente a battere Lampe dopo poco più di un minuto, destro a giro vincente a inizio ripresa e il gioco è fatto. I boliviani colpiscono due pali, il primo con Arano e il secondo con Castro, e nel finale fanno paura riaprendo i giochi con una rasoiata di Justiniano. Ma il neo entrato Josef Martinez, l'ex Toro, li richiude con una spizzata di testa. Il Venezuela vola ai quarti di finale per la quarta volta nelle ultime 5 edizioni, con il grande sogno di raggiungere nuovamente le semifinali come nel 2011. Il Perú, invece, chiude terzo a quota 4 ma spera ancora di passare come una delle due migliori terze: ora dipenderà tutto dall'andamento degli altri due raggruppamenti.

Il Venezuela esulta dopo il gol di Machis con la Bolivia, Copa America

Credit Foto Getty Images

La classifica finale del gruppo A

SQUADRAPUNTIDIFFERENZA RETI
BRASILE7+8
VENEZUELA5+2
Perú4-3
Bolivia0-7

Il tabellino delle partite

PERÚ-BRASILE 0-5

Perú (4-2-3-1): Gallese; Advincula, Araujo, Abram, Trauco; Tapia, Yotun (46' Flores); Polo, Farfan, Cueva (67' Ballon); Guerrero (55' Gonzales). Ct: Gareca

Brasile (4-2-3-1): Alisson; Dani Alves, Thiago Silva, Marquinhos, Filipe Luis (57' Alex Sandro); Casemiro (70' Allan), Arthur; Gabriel Jesus, Coutinho (77' Willian), Everton; Firmino. Ct: Tite

Arbitro: Fernando Rapallini (Argentina)

Gol: 12' Casemiro, 19' Firmino, 32' Everton, 54' Dani Alves, 90' Willian

Ammoniti: Casemiro, Yotun, Thiago Silva, Advincula

Note: Gallese para un rigore a Gabriel Jesus al 94'

BOLIVIA-VENEZUELA 1-3

Bolivia (4-2-3-1): Lampe; D. Bejarano, Haquin, Jusino, M. Bejarano (72' Fernandez); Justiniano, Saucedo; L. Vaca (34' Castro), R, Vaca, Arano; Martins (78' Alvarez). Ct: Villegas

Venezuela (4-3-3): Fariñez; Hernandez, Chancellor, Mago, Rosales; Añor (59' Soteldo), Moreno, Rincon; Savarino, Rondon (86' Murillo), Machis (73' J. Martinez). Ct: Dudamel

Arbitro: Esteban Ostojich (Uruguay)

Gol: 2' Machis (V), 55' Machis (V), 82' Justiniano (B), 86' J. Martinez (V)

Ammoniti: Justiniano, Castro

Note: -

Il giocatore del giorno

Darwin Machis. Con la maglia del Venezuela era andato a segno soltanto in amichevole, l'esterno di proprietà dell'Udinese. Ebbene, serata migliore per trovare le prime reti in partite da 3 punti non ci sarebbe potuta essere. È lui a indirizzare la Vinotinto verso il secondo posto del gruppo A, con conseguente approdo ai quarti di finale senza passare per il ripescaggio. Il primo gol, firmato dopo un minuto e 15 secondi, è come ricorda Opta il più veloce della competizione nel ventesimo secolo: superato il precedente record di Venegas (Costa Rica), a segno nel 2016 contro la Colombia dopo un minuto e 26 secondi.

Machis esulta dopo aver segnato in Bolivia-Venezuela, Copa America

Credit Foto Getty Images

Il meglio dai social

Riguardatevi il gol del 4-0 di Dani Alves: una giocata corale da applausi.

Il netto ko del Perú fa il gioco dell'Argentina, che ora ha grandi speranze di passare come una delle due migliori terze.

Il Venezuela, invece, viene lanciato da Darwin Machis. Sì, il giocatore da 13 presenze e nessun gol nella prima parte della scorsa stagione...

Copa America
Argentina appesa a un filo: Messi non basta, col Paraguay è solo 1-1
20/06/2019 A 05:00
Amichevoli
Paquetà si riscatta e segna nel 3-0 del Brasile alla Corea del Sud: anche Danilo in gol
19/11/2019 A 15:45