Il commento della nottata

Alla seconda giornata, dopo l'esordio convincente solo nel risultato contro la Bolivia, il Brasile si inceppa per la prima volta. La Seleção viene stoppata dal Venezuela, che all'Arena Fonte Nova strappa uno 0-0 preziosissimo per continuare a sognare l'approdo ai quarti. In campo si vede solo una squadra: quella di casa, come è lecito aspettarsi. Ma Coutinho e compagni sono spesso lenti, prevedibili, orizzontali. Poi, certo, le occasioni per andare a segno non mancano. E non manca neppure un po' di sfortuna, sotto forma di tecnologia: per due volte la VAR annulla la rete della potenziale vittoria brasiliana, prima di Gabriel Jesus (fuorigioco di Firmino) e, a 3 minuti dalla fine, di Coutinho, episodio non esattamente chiaro. Lo stesso Firmino, nel primo tempo, si era visto cancellare un altro gol, stavolta senza interventi esterni. Ad accompagnare fuori dal campo la nazionale di Tite sono i fischi del pubblico di Salvador, alla prima delusione del torneo. Ma i quarti, non ancora matematici, sono ancora ampiamente alla portata.

Copa America
Il marketing sfida superstizione e storia: il Brasile torna in bianco dopo il disastro del 1950
17/06/2019 A 12:34

Firmino deluso in Brasile-Venezuela, Copa America

Credit Foto Getty Images

Se il Brasile rinvia la qualificazione, la Bolivia è quasi eliminata. Non è una sorpresa: la nazionale di Villegas è la più debole e fragile della competizione. Al Maracanã, però, se la gioca tutto sommato bene col Perú. E nel primo tempo passa in vantaggio con un calcio di rigore del suo giocatore più rappresentativo, Marcelo Moreno Martins (mani in area di Zambrano, il difensore, punito da Zambrano, l'arbitro). Ma i peruviani, nonostante un eccesso di confusione e frenesia dalla metà campo in su, hanno maggior qualità e alla fine rimontano: 1-1 di Guerrero, splendidamente imbucato da Cueva, 1-2 di testa di Farfan a inizio ripresa e definitivo 1-3 del neo entrato Flores nel recupero. Perú ben messo nella corsa ai quarti: come primo, come secondo o addirittura come una delle due migliori terze. Curiosità: come ricorda Opta, l'ultima volta in cui la Bolivia aveva perso in Copa America dopo aver segnato per prima risaliva addirittura al 1959. Da lì, 10 vittorie e 8 pareggi. Fino a oggi.

Marcelo Martins consola Saavedra in Bolivia-Perù, Copa America

Credit Foto Getty Images

Il tabellino delle partite

BOLIVIA-PERÚ 1-3

Bolivia (4-5-1): Lampe; D. Bejarano, Haquin, Jusino, M. Bejarano; Saavedra (73' L. Vaca), Justiniano, Castro (80' Alvarez), Saucedo (71' Fernandez), Chumacero; Martins. Ct: Villegas

Perú (4-2-3-1): Gallese; Advincula, Zambrano (85' Araujo), Abram, Trauco; Tapia, Yotun; Polo, Farfan, Cueva (79' Flores); Guerrero (93' Gonzales). Ct: Gareca

Arbitro: Roddy Zambrano (Ecuador)

Gol: 28' rig. Martins (B), 45' Guerrero (P), 55' Farfan (P), 96' Flores (P)

Ammoniti: Zambrano, Chumacero, Guerrero, Fernandez, Haquin

Note: -

Guerrero esulta dopo il gol in Bolivia-Perù, Copa America

Credit Foto Getty Images

BRASILE-VENEZUELA 0-0

Brasile (4-3-3): Alisson; Dani Alves, Thiago Silva, Marquinhos, Filipe Luis; Arthur, Casemiro (57' Fernandinho), Coutinho; Richarlison (46' Gabriel Jesus), Firmino, David Neres (72' Everton). Ct: Tite

Venezuela (4-3-3): Fariñez; Hernandez, Osorio, Villanueva, Rosales; Herrera (66' Soteldo), Moreno, Rincon; Machis (76' Figuera), Rondon (85' Martinez), Murillo. Ct: Dudamel

Arbitro: Julio Bascuñan (Cile)

Gol: -

Ammoniti: Murillo, Casemiro, Figuera

Note: -

Il giocatore del giorno

Paolo Guerrero. Se il Perú evita la figuraccia e una precoce eliminazione, gran parte del merito è suo. Dopo aver rischiato di non partecipare ai Mondiali a causa di una squalifica per doping, l'uomo simbolo della nazionale di Gareca è sempre lui. Splendido il gol del pari, prezioso il cross per la rete della rimonta di Farfan. Giocatore imprescindibile.

Il meglio dai social

La vera vincitrice della serata, a Salvador, è la VAR.

Qualcuno rimpiange il Brasile che fu, quello dei quattro tenori Kaká, Ronaldinho, Ronaldo e Adriano: "Torna Brasile".

Nell'altra gara, invece, i tweet che esaltano il gol e la prestazione di Paolo Guerrero si sprecano.

Copa America
Argentina e Messi, esordio da incubo: la Colombia vince 2-0, a segno Duvan Zapata
16/06/2019 A 00:07
Qualificazioni mondiali America del Sud
Bolivia: presidente federale arrestato allo stadio
13/11/2020 A 12:03