Il terzo matrimonio tra Carlitos Tevez e il Boca Juniors continuerà almeno altri 6 mesi. Lo ha annunciato lo stesso attaccante argentino ai microfoni dell'emittente sudamericana Radio La Red.
Continuerò al Boca, voglio un'altra possibilità in Coppa. Voglio vincere la Libertadores. Ora è quello che voglio di più. Ho intenzione di donare tutto il mio stipendio a una ONG, così non si parlerà più di soldi. E' la cosa più giusta.
Tornare a vincere quella Libertadores che nella sua bacheca manca dal 2003 è la leva che spinge l’ex Juve ad andare avanti con il gli Xeneizes. Anche gratis, donando lo stipendio in beneficenza alle famiglie colpite dal Coronavirus che in Argentina ha raggiunto 55.000 casi confermati e oltre 1.100 decessi.
Copa Libertadores
Luiz Adriano, prima la festa col Palmeiras poi la paura
01/02/2021 A 14:27
Sarà un contratto di 6 mesi, poi ci siederemo di nuovo al tavolo e vedremo se potremo prolungare. Avevo chiesto un anno, il club mi ha proposto un anno e mezzo e alla fine ci siamo accordati per sei mesi. C’è tanta incertezza nel futuro, quindi meglio cominciare così.
La terza avventura dell'Apache con la squadra di Buenos Aires si sarebbe dovuta concludere il prossimo 30 giugno: il bomber argentino ha recentemente rivelato il desiderio di finire la sua carriera con il Corinthians o il West Ham, due delle sette maglie che ha vestito nel corso della sua carriera. Tornato al Boca per la seconda volta nel 2018 dopo i due anni giocati alla Bombonera tra il 2015 e il 2017 e la parentesi cinese con lo Shanghai Shenhua, in questa stagione ha segnato 9 reti in 18 partite tra campionato e coppa. Poi il vuoto, a causa del lockdown che ha fermato il mondo. Il calcio in Argentina è stato sospeso a metà marzo e non è ancora stata scelta una data per la ripresa.
Potrei tornare per sei mesi al Corinthians o magari in Europa, al West Ham. Voglio arrivare a dicembre e vedere come sto: potrei anche continuare al Boca o ritirarmi.

Argentina, Campo da futsal trasformato in un ospedale provvisorio per combattere il coronavirus

Copa Libertadores
Felipe Melo, secchiata d'acqua all'allenatore in conferenza
31/01/2021 A 19:03
Copa Libertadores
Felipe Melo e Palmeiras: festa con i tifosi in delirio
31/01/2021 A 18:49