Finisce il ciclo di Luis Enrique con il Barcellona e finisce nel migliore dei modi, grazie al successo in finale di Coppa del Re contro l'Alavés. Un successo importante a livello di palmarès, il nono della gestione Enrique come allenatore dei catalani, e a livello di competizione poiché una squadra non riusciva a vincere la Copa per tre anni di fila dagli anni '50. Basta questo per salvare la stagione? Assolutamente no, ma il tecnico asturiano ci teneva a salutare con una vittoria dopo le tante polemiche degli ultimi mesi, con l'ex Roma che verrà comunque ricordato per il Triplete al suo primo anno e per la storica Remuntada sul PSG. Allargano la propria bacheca anche Messi e Iniesta che conquistano il loro 30esimo trofeo con la maglia del Barcellona, un segnale importante visto che i due giocatori devono ancora rinnovare i rispettivi contratti. Partita da 10 e lode, comunque, per Messi che è entrato in tutte e tre le azioni da gol dei catalani. Partita d'addio anche per Pellegrino che ha cercato una vittoria storica per la squadra basca, alla seconda finale dopo quella sfortunatissima sfida al Liverpool nel 2001 in Coppa Uefa. Al posto dell'ex vice di Benitez arriverà, con molta probabilità, Matías Almeyda, ma Pellegrino può essere soddisfatto per quanto fatto in stagione con una salvezza guadagnata a tempo di record e il pass per la finale di. Si fa notare con un bellissimo gol su punizione, invece, Theo Hernández che nella prossima stagione vestirà la maglia del Real Madrid e ha già programmato la rivincita ad Agosto nella Supercoppa.

Luis Enrique - Barcelona-Deportivo Alavés - Copa del Rey 2017 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Cronaca

Liga
Iniesta: "Non è detto che chiudero la mia carriera al Barça". E se andasse alla Juve nel 2018?
24/05/2017 A 19:35
L'Alavés non è timido in avvio di gara e la squadra basca si presenta subito in area con Deyverson che cerca Ibai Gómez, salva tutto Iniesta che rientra in difesa e spazza via il pallone. Partita in salita per il Barcellona che perde subito Mascherano per infortunio, sostituito da André Gomes inserito come terzino destro (come già capitato contro l'Éibar). La squadra di Pellegrino fa paura al Barcellona con il palo di Ibai Gómez (non perfetto Cillessen tra i pali), ed ecco che spunta Messi che alla prima conclusione perfora la porta di Pacheco sullo scarico di Neymar. Alavés ancora vivo grazie al gol su calcio di punizione di Theo Hernández, ma nel finale di tempo arriva l'uno-due decisivo dei catalani con le reti di Neymar (in sospetto fuorigioco) e Paco Alcácer, azioni da gol fatte partire da Messi.

Messi Neymar - Barcelona-Deportivo Alavés - Copa del Rey 2017 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Pellegrino sceglie lo stesso XI per l'inizio del secondo tempo, con Ibai Gómez che cerca subito di riaprire la partita con un calcio di punizione diretto, ma l'ex Athletic non trova lo specchio di Cillessen. Dall'altra parte, altra palla fantastica di Messi per Paco Alcácer, ma questa volta Pacheco si supera evitando il poker del Barça. I baschi sembrano stanchi e con fatica si portano nella metà campo avversaria, è Rodrigo Ely - addirittura - il più pericoloso per l'Alavés ma il difensore di proprietà del Milan non riesce a superare Cillessen in due occasioni. Nel finale si rivede ancora il Barcellona, ma ancora una volta Paco Alcácer sbaglia il bersaglio dopo l'ottima apertura di Messi.

La statistica

3 - Il Barcellona si aggiudica la terza Copa del Rey consecutiva. L'ultima squadra a raggiungere tale impresa fu proprio quella catalana, nelle edizioni 1951, 1952 e 1952-1953.

Messi trifft für den FC Barcelona im Finale der Copa del Rey

Credit Foto Getty Images

Il Tweet

La cartolina del Barcellona. Basta però una Coppa del Re per non definire fallimentare questa stagione?

Il migliore

Lionel MESSI - Semplicemente decisivo. Segna il gol del vantaggio, fa partire l'azione del 2-1 di Neymar e confeziona uno splendido assist per Paco Alcácer che firma il tris.

Il peggiore

Édgar MÉNDEZ - Era stato il giocatore che aveva trascinato l'Alavés in finale, ma questa volta il classe '90 tradisce le attese. Troppo precipitoso quando i suoi partono in contropiede, poco utile in fase di copertura nell'ostacolare Alba sulla fascia. Rischia anche tantissimo, si becca subito il giallo e rischia il rosso nella ripresa.

Tabellino

Barcellona-Deportivo Alavés 3-1
Barcellona (4-3-3): Cillessen; Mascherano (11' André Gomes), Piqué, Umtiti, Alba; Rakitić (83' Aleix Vidal), Busquets, Iniesta; Messi, Paco Alcácer, Neymar. All. Luis Enrique
Deportivo Alavés (5-4-1): F.Pacheco; Kiko Femenía, Vigaray, Rodrigo Ely, Feddal, Theo Hernández (79' Ó.Romero); Édgar Méndez (59' Camarasa), M.Llorente, Manu García, Ibai Gómez (60' Sobrino); Deyverson. All. Mauricio Pellegrino
Marcatori: 30' Messi (B); 33' Theo Hernández (A); 45' Neymar (B)
Arbitro: Carlos Clos Gómez
Ammoniti: 17' Edgar Méndez, 39' Manu García, 49' Rodrigo Ely, 76' Messi, 76' Sobrino, 76' Iniesta, 88' Deyverson
Espulsi: nessuno
Liga
Maradona: "Messi? Un peluche più che un calciatore"
09/05/2017 A 13:57
Liga
Luis Enrique annuncia: "Lascio il Barcellona a fine stagione"
01/03/2017 A 21:01