Verso la fine del 2018, Pep Guardiola lanciò un allarme verso il proprio club. Il boss del Manchester City, secondo quello che riporta il manchestereveningnews, "aveva fatto di tutto" per trattenere in Inghilterra un certo Brahim Diaz: un giovane spagnolo di sangue marocchino cresciuto nell’Academy. Pep era disposto ad incatenarsi all’Etihad Campus (il centro di allenamento del City) per farsì che la società evitasse di cederlo al Real Madrid, ma non ci fu niente da fare.
Brahim era sbarcato in Inghilterra 5 anni prima - nel 2013 - a 14 anni, e nel 2016 aveva già fatto l’esordio tra i grandi in un 2-1 sullo Swansea nella coppa di Lega. Il 21 novembre 2017 aveva esordito in Champions League e pochi mesi dopo aveva completato il suo personalissimo “treble” con la prima presenza anche in Premier League. Poco era bastato a Pep per paragonarlo a David Silva, uno tra i più geniali giocatori avuti dal manager spagnolo.
https://i.eurosport.com/2019/01/07/2495243.jpg
Coppa Italia
Milan-Torino: probabili formazioni e statistiche
11/01/2021 A 11:19
Il 31 agosto del 2020 Brahim Diaz è arrivato in Italia alla corte del Milan di Pioli: una squadra giovane per un giovane talento. È arrivato in prestito dal Real Madrid, che nel 2019 lo aveva comprato dal Manchester City per 17 milioni di euro. Fin dal primo momento ha dipinto i rossoneri come una destinazione da sogno: "Ho scelto subito il Milan". Parole di circostanza, che però raccontano lo scoccare di una scintilla.

La sua stagione con la maglia rossonera

Finora la stagione dello spagnolo si può riassumere con due parole: sesto uomo. L’ex City viaggia con il 13° minutaggio di squadra ed ha messo insieme 21 presenze con 4 gol e 2 assist. In campionato si è sbloccato subito (gol vs Crotone), e poi ha dominato in Europa League. Pioli lo ha cavalcato soprattutto in quella competizione, facendolo partire titolare per 3 volte su 6. Oltre 300 minuti, con tre gol sparsi contro Celtic (2) e Sparta Praga.
In campionato il rendimento è leggermente diverso, con un utilizzo part-time in cui Brahim ha recitato da comprimario giocando quasi un tempo di media (43’,9”). Però, nell’ultima partita contro il Torino, il 21enne ha fatto un netto step in avanti dimostrando grande personalità e confermando quelle doti palla al piede (molto simile a Silva soprattutto nelle sterzate) a cui ha sommato una tempra non indifferente (8 contrasti vinti sui 13 effettuati). Per lui un rigore procurato, un assist decisivo per Leao e 40 tocchi con una precisione del 94.7%. Diaz ha dimostrato di essere molto abile nelle qualità di passaggio (82% nella metà campo avversaria in stagione) e nel saper creare per i propri compagni.
VOCI STATISTICHENUMERI
Minutaggio959
Gol 4
Assist2
Presenze 21
Secondo i dati di FBref, è quinto in Serie A per azioni da gol create su 90 minuti (il dato che serve per parametrare chi gioca di più e chi gioca di meno), ha il terzo plus-minus sui 90’ (i gol segnati meno i gol subiti con lui in campo) ed è primo negli xGplus-minus sui 90’ minuti nell’intero torneo. Insomma, Brahim Diaz è un ottimo rifinitore offensivo.
Però non basta, perché oltre alla fase di possesso c’è anche quella difensiva. Stefano Pioli, negli ultimi 12 mesi, è riuscito a perfezionare un gioco senza palla tra i più performanti in Italia, ed il classe 1999 ha saputo adattarsi anche a quello. Le 0.7 palle recuperate in zona offensiva, i due cartellini gialli e la minor pericolosità degli avversari con lui in campo ci consegnano un giocatore propositivo anche senza palla.
In questo martedì di Coppa Italia, nel rematch contro il Torino, Brahim Diaz potrebbe tornare titolare sulla trequarti insieme a Leao, Castillejo e Hauge. Il Milan sta lavorando per riscattarlo (o, eventualmente, prolungare il prestito) ed il Real sembra disposto ad avvallare questa ipotesi. Potrebbe essere un Theo Hernandez 2.0? Pioli ci spera

Pioli: "Aver recuperato Ibrahimovic è importantissimo"

Serie A
Pagellone 17a giornata: il Milan reagisce, riecco l'Atalanta
11/01/2021 A 11:01
Serie A
Brahim Diaz: "Ibra ha l’età di mio padre ma domina ancora"
11/11/2020 A 10:54