Un tempo a testa, ma il primo round della semifinale di Coppa Italia va alla Juve: 2-1 a San Siro con doppietta di Ronaldo. Risultato pesante in vista del ritorno, in virtù delle due reti segnate in trasferta dai bianconeri. L’Inter, senza Hakimi e Lukaku assenti per squalifica, punisce alla prima occasione: break di Barella e palla per Lautaro, che anticipa De Ligt e supera un non perfetto Buffon. I nerazzurri si abbassano troppo, la Juve cresce e ribalta il risultato: Young stende Cuadrado e Ronaldo trasforma il rigore, Handanovic esce alla cieca e spalanca la porta al raddoppio del portoghese, che ruba palla a Bastoni e si trova la porta sguarnita per il 2-1. Nella ripresa l’Inter alza il ritmo e crea due enormi occasioni: destro a colpo sicuro di Sanchez, dopo una sanguinosa palla persa da Bentancur, e salvataggio sulla linea di Demiral; sinistro di Darmian da pochi passi, miracolo di Buffon. Tante occasioni nella ripresa per i nerazzurri, che però non sfondano: la Juve si prende la rivincita dopo il 2-0 in campionato, a Conte servirà un'impresa allo Stadium per raggiungere la finale.

Il tabellino

INTER-JUVENTUS 1-2 (primo tempo 1-2)
Serie A
Inter-Atalanta: probabili formazioni e statistiche
2 MINUTI FA
INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (85' Pinamonti); Darmian, Barella, Brozovic (85' Sensi), Vidal (72' Eriksen), Young (65' Perisic); Lautaro Martinez, Sanchez. All. Conte
JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Cuadrado, Demiral, De Ligt, Alex Sandro; McKennie (90' Chiellini), Bentancur (76' Arthur), Rabiot, Bernardeschi (69' Danilo); Kulusevski (90' Chiesa), Ronaldo (76' Morata). All. Pirlo.
Arbitro: Calvarese
Gol: 9' Lautaro (I), 26' rig. Ronaldo (J), 35' Ronaldo (J)
Assist: 1-0 Barella (I)
Ammoniti: Demiral (J), Young (I), Alex Sandro (J), De Ligt (J), Arthur (J), Sanchez (I), Morata (J)

Cristiano Ronaldo - Inter-Juventus - Coppa Italia 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

La cronaca in 7 momenti chiave

9' GOL DI LAUTARO - Contropiede dei nerazzurri, Sanchez sponda per Barella che parte in campo aperto: palla dentro per l'argentino, che di prima anticipa De Ligt e batte Buffon, che tocca ma non trattiene.
25' CALCIO DI RIGORE PER LA JUVE - Young trattiene Cuadrado su cross sbagliato da Bernardeschi, Calvarese viene richiamato al monitor e assegna il penalty.
26' GOL DI RONALDO SU RIGORE - Rigore centrale sotto la traversa, pareggiano i bianconeri.
35' GOL DI RONALDO - Regalo della difesa dell'Inter: retropassaggio per Bastoni, Handanovic esce senza senso sulla trequarti. CR7 ruba palla a Bastoni e si trova la porta incredibilmente vuota, sinistro vincente dopo il bacio al palo.
55' CI PROVA BERNARDESCHI - Sinistro deviato da De Vrij, Handanovic riesce a deviare in angolo in qualche modo.
57' DEMIRAL SALVA SULLA LINEA - Errore della Juve in uscita di Bentancur, Sanchez si ritrova il pallone tra i piedi e spiazza Buffon: pallone indirizzato in porta, salva il difensore.
69' BUFFON SU DARMIAN - Grandissimo intervento del portiere della Juve: Sanchez allargga per l'esterno, che sterza e calcia a botta sicura. Miracolo di Gigi.
71' LAUTARO SUL FONDO - Conclusione a giro dell'argentino dalla trequarti, il pallone gira e non va lontano dall'incrocio.

Il momento social

Il migliore

Juan CUADRADO – Con la sua presenza è un’altra Juventus e ormai questo è dato per assodato. Abile, astuto, rapido nell’uccellare Young e prendersi con malizia un rigore che con i moderni standard ormai si dà sempre. Troppo importante questo episodio perché da lì cambia la partita della Juve.

Perché Cuadrado è l'arma in più della Juve

Il peggiore

Samir HANDANOVIC – Partiamo dal presupposto che con Bastoni è un concorso di colpe, ma la domanda è: “Ma dove va? Ma perché?”. Fosse rimasto 10 metri indietro Bastoni avrebbe appoggiato e l’Inter sarebbe uscita facilmente dalla situazione che ha portato al secondo gol di Ronaldo. E invece manda in panico il compagno e ne viene fuori la frittata.

Conte: "Eriksen non può giocare solo per tirare le punizioni"

Serie A
Juventus-Lazio: probabili formazioni e statistiche
31 MINUTI FA
Serie A
Morata è la chiave: senza 'un 9' la Juventus non funziona
2 ORE FA