Artem Dzyuba, attaccante e capitano dello Zenit e della Russia, in campo mercoledì scorso contro la Lazio, è stato tagliato dalla sua nazionale, che lo aveva convocato per i prossimi impegni (contro Moldavia, Turchia e Serbia), a causa di un video di autoerotismo.

Le immagini sono state diffuse sui social, e si vede Dzyuba che, a petto nudo, si tocca le parti intime mentre guarda la televisione. Sembra che stesse assistendo a un programma presentato da una sua ex fiamma, Maria Orzul. Per ora il calciatore non ha voluto fare commenti, limitandosi a bloccare il proprio account Instagram, mentre il ct russo Stanislav Cherchesov ha spiegato di aver deciso il 'taglio' del suo bomber per evitare "eccessi di negatività e tensione".

Champions League
Zenit-Lazio 1-1, le pagelle: Acerbi, un assist che vale oro
04/11/2020 A 20:38

"La situazione di Dzyuba - ha aggiunto - non ha nulla a che vedere con la nostra nazionale e con il punto di vista sportivo. Per questo non farò più commenti su questo argomento. Posso solo dire che vogliamo prepararci ai prossimi impegni con il massimo della concentrazione, senza farci distrarre da fattori esterni".

Non è la prima volta che Dzyuba, 47 presenze e 26 gol in nazionale, si attira critiche per video che lo ritraggono in pose particolari. In Russia fece scalpore anche quando si fece riprendere, negli spogliatoi dello Zenit mentre stava festeggiando la conquista di un titolo, in pose da atto sessuale con il compagno iraniano Azmoun. Lo riporta l'ANSA.

Conte: "Spero Lukaku non si faccia male in Nazionale"

Champions League
Caicedo salva ancora la Lazio: 1-1 con lo Zenit
04/11/2020 A 17:30
Mondiali
Come hanno giocato le 32 di Russia 2018: il fallimento degli ideali e il trionfo dei calci piazzati
16/07/2018 A 18:23