Dusan Vlahovic sta vivendo la sua miglior stagione da quando è in Italia: 13 gol e il posto da titolare in una Fiorentina che forse non ha ancora trovato la sua quadratura ma che sicuramente ha saputo valorizzare il talento di questo ragazzo serbo. A Repubblica, tra le altre cose, racconta della maglia che gli ha regalato il suo idolo, Zlatan Ibrahimovic: "Mi ha impressionato la dedica: 'In bocca al lupo per tutto, ti auguro il meglio'. L’ha scritta in serbo, la mia lingua. È stato unico".

Prandelli

Serie A
Messias, da 1500 euro al mese a un milione all’anno in 5 anni!
41 MINUTI FA
"Rispetto la sua scelta, gli auguro il meglio. Quando Prandelli è arrivato mi ha chiamato nel suo ufficio: 'Hai 7-8 partite. Punto tutto su di te. Tu non ti preoccupare e gioca tranquillo'. Non segnavo e lui mi ha fatto battere i rigori per sbloccarmi".

Come Haaland?

"Sarò presuntuoso, ma col lavoro duro e la testa giusta posso arrivare anche io ai suoi livelli. Haaland lo guardo, cerco di capire come si muove, come finalizza. Però poi mi concentro sui miei punti forti e su quelli deboli. Non è bello per me essere alto 1 e 90 e non far gol di testa (sorride, ndr)”.

Contratto

"Non mi piace, parlare del contratto perché non siamo in una bella situazione di classifica. Commisso farà di tutto per portare in alto la squadra perché è ambizioso. In estate vediamo, sono aperto a ogni discorso con il club”.

Guardiola: “L’autografo di Haaland all’arbitro? Magari era un fan”

Qualificazioni Mondiali Europa
Cannavaro: "Siamo più forti del Portogallo. E CR7 è meno mobile"
UN' ORA FA
Calciomercato 2020-2021
Juve-Atalanta, da Frattesi a Lucca: sfida sul nuovo Made in Italy
UN' ORA FA