Clamoroso quello che sta succedendo a Barcellona: Josep Bartomeu, ex presidente del club blaugrana, è stato arrestato. Nel corso dell'operazione Barçagate, l'indagine guidata dai Mossos d’Esquadra che sta perquisendo la sede del Barça, l'ex presidente è finito in manette. Secondo le indagini, il management di Bartomeu aveva assunto una società che creava contenuti sulle reti e sul web in cui venivano diffamate le persone critiche nei confronti della gestione del club.
Il Barçagate è stato scoperto da SER Catalunya (nel programma Què T'hi Jugues) che ha rilevato la tattica di Bartomeu. Il club aveva assunto una società dedicata a screditare tutti gli avversari del presidente catalano, o critici della sua gestione (Piqué e Messi inclusi), attraverso i social network. Il metodo di pagamento a questa società è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.
Liga
Real Madrid e Barcellona: crisi economica senza precedenti
31/01/2021 A 09:44

Corruzione

Le ipotesi riguardano crimini economici che si riflettono del reato di corruzione. I rapporti rivelano che il club blaugrana, sotto la guida di Bartomeu, ha compiuto gravi irregolarità finanziarie, come sovrapprezzi del 600% aggirando l’organo di controllo o simulando dei licenziamenti per evitare i costi di indennizzo e altri impegni con la previdenza sociale.
Il Collegio dei giornalisti della Catalogna ha assegnato al programma "Què t'hi jugues!" l'8° Premio Josep Maria Planes per il giornalismo investigativo. Ora il giudice deve stabilire se questa presunta corruzione fosse destinata all’arricchimento personale, individuale o collettivo, dei membri della giunta di Bartomeu.

Koeman: "Messi è un vincente, abbiamo bisogno di lui"

Copa America
Messi, 50mila vaccini per il Sud America grazie alle sue maglie
IERI A 14:25
Coppa del Re
Coppa del Re: la finale Athletic-Barcellona LIVE sabato su NOVE
IERI A 10:36