Secondo Le Parisien, il principe ereditario cambogiano, Norodom Ravichak (nipote dell'attuale re del Paese del Sud-est asiatico, Norodom Sihamoni) potrebbe a breve rilevare il Saint-Etienne. Ravichack stesso ha confermato in un’intervista a Radio France Internationale che è “ufficialmente un candidato” per l’acquisizione del club francese, promettendo “mezzi sufficienti” affinché possa “ritrovare l'antico splendore”. I Verts, dieci volte campioni di Francia, stanno attraversando serie difficoltà finanziarie da diversi mesi: in due anni il bilancio è sceso da 110 milioni di euro a 70 e la società è stata ufficialmente messa in vendita la scorsa primavera. Norodom non è un miliardario nè un plurimilionario. E non lo sono nemmeno i suoi parenti stretti. Non ha partner cambogiani che potrebbero aiutarlo. La società di consulenza KPMG non è una banca nè un finanziatore, ma solo un arbitro nella trattativa. Dunque su quali basi Norodom Ravichak potrebbe convincere gli attuali proprietari del club?
Scavando nella vita di Norodom, il giornalista investigativo Jack Abramović-Davies ha scoperto due soci francesi con sede a Doha, i fratelli Ahmed e Abdelkader Bessedik, con i quali Sua Altezza Reale ha fondato il Cambodia Consulting Group. Il principe e Ahmed Bessedik hanno anche fondato la società B&N Consulting and Strategy, la cui sede è al 91 di Rue du Faubourg St Honoré, a Parigi. Il cognome Bessedik non è sconosciuto nel mondo dello sport francese. Ahmed è in effetti un amico intimo e di lunga data di... Nasser al-Khelaïfi, che ha conosciuto all'inizio degli anni Novanta quando il futuro presidente del PSG e di beIN Sport era un tennista. Un altro fratello Bessedik, Bouadbellah, si è occupato per un po' della comunicazione del PSG ed è stato fotografato sul prato dello Stade de France con Mauricio Pochettino e Nasser el-Khelaïfi dopo la vittoria dei parigini sul Monaco nella finale di Coppa di Francia.
Ligue 1
Wijnaldum salva il PSG al 92’: solo 1-1 col Lens
04/12/2021 A 22:20

Nasser Al Khelaifi, Bouabdellah Bessedik e Mauricio Pochettino alla finale di Coppa di Francia

Credit Foto Getty Images

Ahmed, soprannominato "l'uomo nell'ombra" di al-Khelaïfi, è stato un ex dipendente di beIN Sport e non è l'unico Bessedik a mantenere uno stretto rapporto di affari con il patron del PSG. Suo fratello Abdelkader era infatti uno degli azionisti della società Qatar Golden Home Real Estate che ha acquistato una lussuosa villa (abitata in passato da Lele Mora) in Costa Smeralda con el-Khelaïfi. Tre giorni dopo l'acquisizione dell'immobile, ad Abdelkader Bessedik è stata conferita una procura che gli ha permesso di firmare l'atto di vendita della proprietà il 31 dicembre 2013. Ma cosa c'entra questo?

Il caso della "villa bianca"

La storia si infittisce nel 2017 quando la villa di Porto Cervo, del valore di circa 7 milioni di euro, fu sequestrata all'allora segretario generale della Fifa, Jerome Valcke. Secondo la guardia di finanza di Sassari l'immobile sarebbe stato utilizzato da Al-Khelaifi come "mezzo corruttivo" per acquisire i diritti televisivi relativi ai Mondiali per gli anni 2018-2030. Il processo si è concluso nell'ottobre 2020 con l'assoluzione del presidente del PSG e la condanna con pena detentiva sospesa per il numero 2 della Fifa. Al-Khelaïfi si è sempre proclamato innocente e sostiene che la villa era stata acquistata ad esclusivo beneficio di... Abdelkader Bessedik. Il caso, tuttavia, non è chiuso: la giustizia svizzera ha impugnato la sentenza nel febbraio 2021. La data del secondo processo non è stata ancora fissata. Comunque sia il fatto che nell'entourage del presidente del PSG facciano parte anche i soci più vicini al potenziale acquirente del Saint-Etienne, e che uno di loro sia stato addirittura coinvolto nella vicenda della villa sarda, dovrebbe far riflettere. E non solo.
(articolo liberamente tradotto da Eurosport Francia a firma Philippe Auclair)

Messi si presenta: "Addio al Barça difficile, ma ora sono felice"

Ligue 1
Donnarumma: "Ibra molto importante per me, mi ha dato una spinta"
03/12/2021 A 12:34
Ligue 1
Messi truffato? L'hotel che ha comprato deve essere demolito
03/12/2021 A 09:39