Prove a tornare competitivo il Manchester United, il campionato non si ferma e la battaglia per il 4° posto è durissima. La squadra di Mourinho (solo in tribuna quest'oggi per squalifica) gioca alla grande per un tempo, travolgendo il malcapitato Swansea City. Nella ripresa lo United mette i remi in barca, anche per un po' di stanchezza dopo la trasferta di Europa League, ma le sensazioni sono comunque buone dopo essere tornati alla vittoria a poco più di un mese di distanza. Tutti i big rispondono alla grande, Ibrahimović e Pogba lo fanno con il gol, Rooney con una prestazione coi fiocchi ma anche Phil Jones in difesa non scherza, dirigendo alla grande il reparto arretrato insieme a Rojo. Che bella sorpresa poi Darmian a sinistra, l'ex Toro viene proiettato sull'altra fascia e il classe '89 è bravissimo sia in fase offensiva che in quella difensiva. Finalmente torna il sereno dunque, anche se non basta questo 3-1 per dire di aver svoltato; bisognerà lavorare ancora tanto sulla tattica (quest'oggi Pogba e Fellaini si sono scambiati diverse volte la posizione) e alla prossima ci sarà già una sfida cruciale contro l'Arsenal con lo United che sarà privo di Ibrahimović squalificato.

Cronaca

Pogba e Rooney provano a suonare subito la carica di un Manchester United che sembra comunque più convinto rispetto alle ultime prove. L'approccio alla gara è buono e al 15' arriva il vantaggio degli ospiti con il bolide dalla distanza di Pogba che non lascia scampo a Fabianski. Da quel momento in poi va tutto in discesa per lo United che trova poco dopo il raddoppio, sempre con una conclusione dalla distanza, con Ibrahimović che mette finalmente fine al suo digiuno di gol in campionato (che durava da 609 minuti). Dopo la mezz'ora arriva anche il tris, ancora con Ibrahimović che sfrutta al massimo il lavoro di Rooney (100esimo assist per lui in Premier League), con lo svedese che supera Fabianski per lo 0-3, trovando inoltre la seconda doppietta stagionale.
Serie A
Edicola: Inter, Marcelino prossimo allenatore, e per giugno spunta il nome di Mourinho
05/11/2016 A 07:44

Ibrahimovic Rooney - Swansea City-Manchester United - Premier League 2016/2017 - Imago PUB NOT IN FRAxUKxNEDxESPxSWExPOLxCHNxJPN

Credit Foto Eurosport

In avvio di ripresa Bradley ridisegna la sua squadra con un più prudente 4-3-1-2 con gli ingressi in campo di Montero e Barrow ma i ritmi sono bassi e i gallesi non riescono ad essere quasi mai pericolosi. Solo al 69' lo Swansea torna in partita con il colpo di testa vincente di van der Hoorn. La rete fa ringalluzzire i gallesi, molto attivi soprattutto con Montero, ma non basta l'ulteriore ingresso di Fer per provare a riaprire un match già perso durante il primo tempo.

La statistica

306 - Grazie al gol di Pogba nel primo tempo, si interrompe a 306 minuti la striscia d'astinenza al gol del Manchester United in Premier League che non andava a segno dal 2 Ottobre scorso (1-1 contro lo Stoke con gol di Martial).

Il Tweet

Qualche sbavatura in una giornata comunque trionfale per il Manchester United. Ibrahimović era infatti diffidato e il cartellino giallo di oggi gli farà saltare il prossimo match contro l'Arsenal...

Il migliore

Paul POGBA - E' lui che suona subito la carica con un pressing altissimo già dai primi minuti di gara. Trova il gol del vantaggio e si fa trovare quasi in ogni posizione del campo, alternando la posizione di trequartista a quella di interno sinistro a centrocampo. Giocasse sempre così...

Pogba - Swansea City-Manchester United - Premier League 2016/2017 - Imago PUB NOT IN FRAxUKxNEDxESPxSWExPOLxCHNxJPN

Credit Foto Eurosport

Il peggiore

Àngel RANGEL - E' quello che tocca più palloni nello Swansea (91), ma quando serve è sempre fuori posizione. Tutti i gol dello United nascono dalle sue parti con Rooney che può fare quello che vuole sulla corsia mancina. A banchettare è anche Darmian che ridicolizza lo spagnolo nel duello di fascia.

Tabellino

Swansea City-Manchester United 1-3
Swansea City (4-2-4): Fabianski; Rangel, van der Hoorn, Mawson, Kingsley; Ki Sung-Yueng, Britton (70' Fer); Routledge (46' Barrow), Borja Bastón, F.Lllorente (46' J.Montero), G.Sigurdsson. All. Bob Bradley
Manchester United (4-2-3-1): de Gea; A.Young, P.Jones, Rojo, Darmian; Carrick, Pogba (90+4 Fosu-Mensah); Fellaini, Mata (81' Lingard), Rooney (89' Schneiderlin); Ibrahimović. All. Rui Faria
Marcatori: 15' Pogba (M), 21' e 33' Ibrahimović (M); 69' van der Hoorn (S)
Arbitro: Neil Swarbrick
Ammoniti: 76' Ibrahimović, 80' Mata
Espulsi: nessuno
Premier League
La sparata di Mourinho: "Pogba? Sarebbe un gran difensore centrale"
26/10/2016 A 12:26
League Cup
Conte risponde a Mourinho: "Ho sempre mostrato rispetto"
25/10/2016 A 20:06