Dopo il dietrofront del Manchester United relativamente al progetto Superlega, Joel Glazer, proprietario del club inglese, ha scritto una lettera aperta ai tifosi dei Diavoli Rossi sparsi per il mondo. Una proprietà che a Manchester è stata sempre mal digerita da un’ampissima fetta di tifosi, percepita spesso come “nemica” della base popolare del club per svariate politiche sul costo dei biglietti e ampiamente contestata da quando è in carica. Tifosi che fondarono anche lo “United of Manchester FC”, club semi-professionistico di settima divisione, nato proprio tra coloro che avevano smesso di tifare ManU proprio tra gli scontenti della gestione Glazer’s. Insomma, la proprietà americana del Manchester United prova a correre ai riparti dopo lo scivolone che ha portato anche alle dimissioni di Ed Woodward, vicepresidente del club e vicepresidente del progetto Superlega, nonché altra figura contestatissima negli anni a Manchester. Vi riportiamo l’intera lettera, il cui concetto è: “abbiamo sbagliato, vogliamo rimediare”.

Il testo della lettera di Glazer ai tifosi del Manchester United

Premier League
Superlega, la Premier fa le multe: 23 milioni alle sei "ribelli"
09/06/2021 A 14:52
In questi giorni abbiamo tutti assistito alla grande passione che il calcio genera e alla profonda lealtà che i nostri tifosi hanno per questo grande club.
Avete chiarito molto chiaramente la vostra opposizione alla Super League europea e noi l'abbiamo ascoltata. Abbiamo sbagliato e vogliamo dimostrare che possiamo rimettere le cose a posto.
Sebbene le ferite siano ferite e comprendo che ci vorrà del tempo prima che le cicatrici guariscano, sono personalmente impegnato a ricostruire la fiducia con i nostri fan e ad imparare dal messaggio che hai consegnato con tanta convinzione.
Continuiamo a credere che il calcio europeo debba diventare più sostenibile in tutta la piramide a lungo termine. Tuttavia, accettiamo pienamente che la Super League non fosse il modo giusto per farlo.
Nel cercare di creare una base più stabile per il gioco, non siamo riusciti a mostrare abbastanza rispetto per le sue tradizioni radicate - promozione, retrocessione, piramide - e per questo ci dispiace.
Questa è la più grande squadra di calcio del mondo e ci scusiamo senza riserve per i disordini causati in questi ultimi giorni.
Per noi è importante rimediare.
Il Manchester United ha una ricca eredità e riconosciamo la nostra responsabilità di essere all'altezza delle sue grandi tradizioni e valori.
La pandemia ha generato tante sfide uniche e siamo orgogliosi del modo in cui il Manchester United ei suoi tifosi di Manchester e di tutto il mondo hanno reagito alle enormi pressioni durante questo periodo.
Ci rendiamo anche conto che dobbiamo comunicare meglio con voi, i nostri tifosi, perché sarete sempre al centro del club.
Sullo sfondo, puoi essere certo che prenderemo le misure necessarie per ricostruire le relazioni con gli altri stakeholder nel gioco, al fine di lavorare insieme sulle soluzioni alle sfide a lungo termine che affronta la piramide del calcio.
In questo momento, la nostra priorità è continuare a supportare tutte le nostre squadre mentre spingono per il miglior finale possibile della stagione.
In conclusione, vorrei riconoscere che è il tuo sostegno a rendere questo club così eccezionale e ti ringraziamo per questo.

Superlega: cronistoria di un progetto naufragato in 48 ore

Premier League
Cuore Aguero, saluta il City con orologi e una macchina allo staff
01/06/2021 A 14:27
Premier League
Brentford da sogno: è in Premier per la 1a volta nella sua storia
29/05/2021 A 16:40