Non sembra esserci limite al peggio in questo avvio di stagione per il Manchester United. Dopo l’esordio shock contro il Brighton, i Red Devils vengono umiliati dal Brentford, che passaggia sui resti della squadra di un Ten Hag, appena arrivato ma che pare già un timoniere traballante di una nave che imbarca acqua a palate. Il Brentford, ex squadra di Eriksen – partito titolare al pari di un Cristiano Ronaldo, incapace di incidere e fare la differenza – fa un figurone: giocando meglio, correndo di più e chiudendo la pratica già nella prima frazione. Seppur si sia appena alla seconda giornata di campionato, lo United pare una squadra non all’altezza dell’ambizioso obiettivo che si è data, il ritorno in Champions League e se non si dà una svegliata rischia di ritrovarsi invischiata nella lotta per le zone basse della classifica.

De Gea da incubo, partita chiusa in 35'

Calciomercato
Ronaldo saluta lo United: "Amerò per sempre il club e i tifosi"
22/11/2022 ALLE 21:44
Ad oggi lo United dà l’impressione di non avere nè idee, nè tantomeno un’anima bensì un’accozzaglia di figurine. E se poi a questo scenario da film horror ci si mette anche la giornata di De Gea, si capisce bene come la caporetto sia inevitabile e che sarebbe stata un sabato nefasto, il portiere spagnolo lo intuisce già dopo 10 giri di lancette. Dasilva dal limite dell’area lascia partire un destro che non pare irresistibile, il portiere spagnolo però incredibilmente non controlla un pallone che sembrava già suo, bucando l’intervento e regalando l’1-0 che fa esplodere il pubblico di casa. Il portiere e i compagni la combinano grossa anche al 18’: rinvio corto di DeGea che pesca Eriksen al limite della sua area, ma il danese viene clamorosamente anticipato dal connazionale Jensen che stoppa e da posizione ravvicinata spiazza il portiere iberico.

La frustrazione di De Gea

Credit Foto Getty Images

Alla mezzora il Brentford cala il 3-0, facendo calare il sipario con oltre un’ora d’anticipo sulla partita: Mee, racconta una sponda di Toney, sovrasta di fisico il neoacquisto Martinez (terzo difensore più pagato della storia dello United, costato oltre 57 milioni di euro più bonus) e tocca in rete. Cinque minuti più tardi ed ecco materializzarsi anche il 4-0 con Toney che di prima smarca Mbeumo che, uccella con una finta Shaw e infilza ancora una volta De Gea. Ad inizio ripresa Ten Hag ne lascia tre (Fred, Shaw e Martinez) in spogliatoio e prima dell’ora di gioco toglie anche lo spento Sancho ma il gol non arriva e il Brentford può godersi un sabato regale, mentre dalle parti di Manchester ci si interroga sul senso di un’annata che rischia di essere marchiata a fuoco, dalla parola flop.
Premier League 2022-2023, la classifica aggiornata | Premier League 2022-2023, calendario e risultati | Premier League 2002-2023, la classifica marcatori aggiornata

Ten Hag: "Ronaldo dalla panchina? Non aveva 90 minuti nelle gambe"

Premier League
Ferdinand: "Tra Ronaldo e lo United è finita. Pesano le parole su Ten Hag"
14/11/2022 ALLE 17:22
Premier League
La vince il baby Garnacho! United batte Fulham 2-1 al 93°
13/11/2022 ALLE 16:25