Calcio
Serie A

La Lega abolisce gli spareggi

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo
DaEurosport
01/06/2005 A 17:41

Decisione epocale della Lega Calcio che annuncia l'eliminazione degli spareggi: varrà la classifica avulsa per scudetto, Europa e salvezza.

Il campionato di Serie A si è appena concluso, in attesa della coda salvezza tra Parma e Bologna, ma già si pensa al futuro. Dalla Lega Calcio, per voce del vice presidente vicario Maurizio Zamparini arrivano notizie destinate a rivoluzionare il nostro calcio. Dalla prossima stagione sia la A sia la B termineranno con l’ultima giornata e non dovranno affidarsi agli spareggi per decretare i verdetti, in zona scudetto, come per l’Europa, la salvezza e la promozione. Al posto di appendici spesso indesiderate si ricorrerà agli scontri diretti (classifica avulsa), differenza reti e gol fatti nell’ordine per designare le squadre vincitrici in caso di arrivo a pari punti. Un adeguamento a tutti i maggiori tornei continentali (Francia, Germania, Spagna, Inghilterra). Scelta dettata da calendari sempre più congestionati e dalla necessità di giocare le gare di spareggio con condizione climatiche al limite del sopportabile. Per ovviare all’annoso e mai risolto problemi dei campi pesanti nel periodo invernale (causa di indesiderati infortuni) è stata bocciata l’ipotesi di stop ai campionati nel mese di gennaio, come accade in Bundesliga e si è invece dato via libera ai campi sintetici. Nessuna novità, benché da più parti caldeggiata, riguardo alla cancellazione di anticipi e posticipi serali: i proventi dei diritti restano una risorsa imprescindibile e il calendario spezzatino una certezza anche per le prossime stagioni. L’ultima modifica riguarda le gare sospese: rafforzata la linea dura contro episodi di violenza sugli spalti (tolleranza zero) le partite interrotte dal direttore di gara non verranno rigiocate ma riprese dal minuto esatto della sospensione (modello già utilizzato con successo nella Liga). Tra novità radicali e in attesa di capire se e quando verrà introdotta la tanto discussa “prova televisiva” la Lega informa che l’8 giugno si terrà una riunione informale per discutere sulla ripartizione delle risorse tra le 20 società della massima serie. Come assicura il patron bolognese Gazzoni Frascara si preannuncia una nuova estate infuocata.

Serie A

Gilardino-Milan, tutto fermo

16/07/2005 A 09:01
Serie A

Messina e Torino bocciate

15/07/2005 A 14:17
Serie A

I migliori, nonostante tutto

11/07/2005 A 11:28
Contenuti correlati
CalcioSerie A
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo