Gigi Buffon, ovvero l'uomo dei record: con quello conquistato domenica sono 10 scudetti per lui, 9 di fila per la Juventus. E' già il momento dei primi bilanci per un giocatore che quest'anno non ha vissuto da grande protagonista come ha fatto in tante altre stagioni ma che le sue soddisfazioni se le è tolte eccome.
"Sono contento, alla fine, per me era importante chiudere dei cassetti, altrimenti qualcosa sarebbe rimasto incompiuto. Avevo un obiettivo: arrivare a 10 scudetti, visto che due me li hanno scippati. Ci sono riuscito. Anche il record di presenze mi fa piacere. Ma non è stato un anno facile. Io mi sono sempre adattato, di natura sono altruista, però dovevo fare i conti con ciò che ho rappresentato e che penso ancora di rappresentare".
Serie A
Juve, crolla il titolo in borsa: sospeso per eccessiva volatilità
32 MINUTI FA

Scudetto da gregario

“Sono veramente contento di me come persona. Ho sempre creduto che bisognasse fare gruppo, che chi stava dietro dava il suo contributo come chi stava davanti. Ma un conto è dirlo, un conto è esserci. Mi sono messo alla prova. E sono fiero di me stesso, perché la prova l’ho superata Questo è stato veramente un anno diverso, per me fare il secondo, non volere la numero 1, non voler essere capitano. Ho sempre detestato i gradassi e questo era un modo per mettermi alla prova, per dire: io non lo sono. Sportivamente, quando sono stato chiamato, ho risposto sempre bene, dimostrato di essere ancora competitivo”.
Il pagellone della Juventus campione

Juventus, 9 Scudetti in 9 anni. Conte, Allegri e ora Sarri: l'evoluzione dell'11 dalla BBC a CR7

Serie A
Juventus azzerata: cosa succede ora, le 7 domande per capirlo meglio
UN' ORA FA
Serie A
Juve, scelto il nuovo presidente: sarà Gianluca Ferrero
2 ORE FA