Alla vigilia di Juventus-Milan, l'allenatore rossonero Stefano Pioli ha le idee chiare sul valore della partita: in palio c'è molto.
Per la gara di domani sera dobbiamo ricordarci del percorso fatto, le difficoltà e le cose positive della stagione, di essere diventati una squadra matura. Dobbiamo giocare da squadra matura.
L'obiettivo è quello di vincere per la posta in gioco: "Chi vince ha grande possibilità di andare in Champions ma non sarà finita lì, ci saranno altri 9 punti a disposizione dopo la Juve, abbiamo un altro scontro diretto con l'Atalanta, siamo padroni del nostro destino. Il calendario è questo, strano vedere un turno infrasettimanale a due gare dalla fine del campionato. Con la Juve bisogna fare uno sforzo eccellente, le difficoltà ci saranno ma dobbiamo pensare a come risolverli e stare nella partita per 95 minuti".
Calciomercato 2020-2021
Lukaku-Chelsea: si tratta? Nandez: "Non so nulla dell'Inter"
29 MINUTI FA
Si tratterebbe anche di rompere il tabù dell'Allianz Stadium: "Chi ci crede può ottenere tutto, ci crediamo perchè abbiamo dimostrato di essere una squadra forte, sappiamo che l'avversario è pieno di giocatori che possono trovare la giocata decisiva. Vogliamo assolutamente sfatare il tabù, e se il Milan non ci è mai riuscito vuol dire che dobbiamo fare una cosa davvero importante".
Saranno della partita anche Zlatan Ibrahimovic e Gigio Donnarumma, dopo gli screzi con i tifosi: "L'Importanza di Zlatan è evidente, ma non può essere un giocatore solo a vincere la partita, ma vale la qualità del gioco ed essere una squadra matura nel leggere le soluzioni. Siamo la squadra che tira di più da fuori area ma segniamo di meno. Dobbiamo migliorare i nostri numeri, bisogna essere più compatti. Donnarumma? Ci ho parlato, abbiamo parlato della gara di domani e di cosa serve per stare bene in campo. Lui è concentrato e motivato".

Pioli: "Lavoriamo insieme per riportare il Milan in Champions"

Serie A
Genoa, ufficiale: preso Salvatore Sirigu
7 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Juve, Ronaldo se ne vuole andare ma tutto dipende da Mbappé
11 ORE FA