Milan-Torino, match della 17a giornata della Serie A 2020-2021 andato in scena a San Siro, si è concluso col punteggio di 2-0 per i rossoneri. Gara arbitrata da Maresca, il Milan di Stefano Pioli in virtù di questo risultato vola al comando della classifica portandosi momentaneamente a +4 sull'Inter, mentre il Torino di mister Marco Giampaolo cade dopo una striscia di 4 risultati utili consecutivi e rimane al penultimo posto a quota 12 punti.. Di Leao e Kessié (su rigore) i gol che regalano il successo al Milan. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Milan-Torino, la moviola: giusto non dare il rigore a Verdi
09/01/2021 A 21:10
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi

Le pagelle del Milan

Gianluigi DONNARUMMA 6,5 - Poco sollecitato dagli attaccanti granata, sicuro tra i pali e nelle uscite alte. Parata super al 91' su Segre: un riflesso impressionante.
Davide CALABRIA 6,5 - Altra prova di sostanza da parte di un giocatore che si sta mettendo a disposizione del gruppo in modo encomabile. Inizia la partita da terzino destro e la finisce da centrocampista. Pedina ormai fondamentale.
Simon KJAER 7 - Il padrone della difesa, i palloni alti sono tutti suoi. Senso della posizione e capacità di temporeggiare quando serve. È in fiducia ormai da tempo.
Alessio ROMAGNOLI 6 - Primo tempo balbettante nel quale rimedia un cartellino giallo evitabile, meglio nella ripresa.
Theo HERNANDEZ 6,5 - È lui a dare il la all'azione dell'1-0 con la sua classica azione a occupare il campo accentrandosi. Decisamente più in palla rispetto alla versione opaca vista contro la Juventus.
Sandro TONALI 5,5 - Rientra dopo il turno di squalifica ma non sembra al top della condizione. Rischia il fallo da rigore su Verdi e dopo quell'episodio, già ammonito, lascia il campo per infortunio.
dal 54' Diogo DALOT 5,5 - Non entra benissimo in partita e rimedia un cartellino giallo che condiziona la sua partita. Troppo ruvido, rischia tanto su un intervento da dietro ai danni di Belotti.
Franck KESSIÉ 6,5 - Ancora una volta glaciale dal dischetto, mette l'elmetto in mezzo al campo e sul finire del primo tempo si divora il gol del 3-0 a tu per tu con Sirigu. Qualche errore di troppo negli appoggi.
Samuel CASTILLEJO 5,5 - Discontinuo, si accende troppo di rado. Dà ragione a Pioli che ormai gli preferisce Saelemaekers quando il belga è in condizione.
Brahim DIAZ 7 - Determinante. Confeziona l'assist per il gol dell'1-0 di Leao e si procura il rigore del raddoppio. Galleggia tra le linee cercando sempre e comunque la giocata in verticale.
dal 60' Hakan CALHANOGLU 6 - Entra nella ripresa e prova a dare il suo contributo anche se non è al meglio della condizione. E si vede. Sufficienza stiracchiata si limita a dare ordine in mezzo al campo.
Jens Petter HAUGE 5,5 - Altra prestazione non del tutto convincente dell'ex Bodo-Glimt. Tatticamente è disciplinato, ma non riesce a rendersi pericoloso e a creare superiorità numerica dalla sua parte.
dall''85' Daniel MALDINI s.v. - Entra nel finale, non giudicabile.
Rafael LEAO 6,5 - Sblocca il risultato con un gol da uomo d'area di rigore e questo è un buon segno per la sua crescita. Ammonito per simulazione, salterà la trasferta di Cagliari: così si spiega il mezzo voto in meno.
dall'85' Zlatan IBRAHIMOVIC s.v. - Entra nel finale, ingiudicabile. Ma il suo ritorno è un'ottima notizia per il Milan.
All.: Stefano PIOLI 7 - Il voto alto è dovuto alla sua capacità di non snaturare la squadra nonostante le numerose assenze. Ottimo primo tempo, ripresa all'insegna della concretezza. E il volo in testa alla classifica continua. Bella reazione dopo il ko con la Juventus.

Le pagelle del Torino

Salvatore SIRIGU 6,5 - Sui gol del Milan non può fare nulla, per il resto non deve effettuare grandi interventi a parte una grande parata su Kessié a fine primo tempo che tiene in vita il Toro.
Armando IZZO 6 - Combattente, lotta su ogni pallone. Provvidenziale una sua diagonale nel primo tempo a evitare il peggio. Esce per esigenze tattiche.
dal 64' Simone ZAZA 5 - Entra per dare la scossa là davanti, praticamente non tocca mai il pallone.
LYANCO 5,5 - Fuori posizione sul gol di Leao, è uno dei pochi errori della sua serata ma pesa tanto.
BREMER 5,5 - Nell'azione del gol di Leao ha la sua parte di responsabilità perché si fa attirare fuoi area, poi si riprende e non commette errori.
Wilfried Stephane SINGO 6,5 - Fisicamente straripante sulla destra anche se non sempre i compagni lo innescano a dovere. Surclassato da Theo Hernandez nell'azione dell'1-0, ma uno dei più vivaci.
Sasa LUKIC 5 - Si vede pochissimo, ha un manciata di palloni a disposizione che non gioca con costrutto.
Tomas RINCON 5 - Serata opaca, a centrocampo non è il solito guerriero e soffre tremendamente il ritmo imposto dal Milan in mezzo al campo.
dal 76' Jacopo SEGRE 6 - L'unico a impegnare severamente Donnarumma con una conclusione nel finale deviata miracolosamente dal portiere rossonero.
Amer GOJAK 4,5 - Inconcludente e troppo morbido. Giustamente Giampaolo lo lascia negli spogliatoi dopo i primi 45 minuti.
dal 46' Karol LINETTY 6 - Decisamente meglio di Gojak, non fa cose straordinarie ma almeno assicura presenze e densità in mezzo al campo.
Ricardo RODRIGUEZ 6,5 - Senza dubbio il più pericoloso dei suoi. Nel primo tempo tenta il sinistro al volo e colpisce una traversa clamorosa con una punizione a giro che meritava miglior fortuna.
dal 64' Nicola MURRU 6 - Entra bene in partita dando fastidio a Dalot e contribuendo alla reazione orgogliosa del Toro nella ripresa.
Simone VERDI 5 - Si mette in luce procurandosi un rigore poi cancellato dal VAR. Decisamente troppo poco, può e deve dare di più.
Andrea BELOTTI 5,5 - Gara di enorme sacrificio la sua, anche se per un attaccante non essere mai pericoloso non è un buon segno. Ingenuo e sfortunato in occasione del fallo da rigore su Brahim Diaz.
dall'86' Federico BONAZZOLI s.v. - In campo solo nel finale, non giudicabile.
All.: Marco GIAMPAOLO 5,5 - Primo tempo da barricate, ripresa orgogliosa: tenta la rimonta con una serie di cambi coraggiosi, ma è troppo tardi.

Pirlo: "Chi è la squadra da battere? Il Milan"

Serie A
Il Milan torna a spingere: Leao e Kessié, 2-0 al Torino
09/01/2021 A 18:52
Calciomercato 2020-2021
Milan, i 5 motivi per cui sarebbe fondamentale tenere Kessié
07/09/2021 A 09:58