Napoli-Juventus, match valido per la 22esima giornata della Serie A 2020-2021 andato in scena allo stadio Diego Armando Maradona si è concluso sul punteggio di 1-0 per gli azzurri. La gara è stata arbitrata da Daniele Doveri della sezione di Roma 1. Grazie a questo successo il Napoli aggancia momentaneamente il quarto posto in classifica portandosi a quota 40 punti, a -2 dalla Juventus che incassa la seconda sconfitta del 2021. Il match è stato deciso da un gol firmato al 31' da Insigne su calcio di rigore. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Insigne fa 100 gol col Napoli: proprio contro la Juve
13/02/2021 A 18:42
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi

Le pagelle del Napoli

Alex MERET 7,5 - Schierato in extremis causa infortunio di Ospina, si fa trovare pronto. Splendidi riflessi sulla deviazione da due passi di Ronaldo, sul bolide di Chiesa e sulla girata a colpo sicuro di Morata nel finale. Merita la palma di migliore in campo.
Giovanni DI LORENZO 5,5 - In difficoltà quando viene puntato da Chiesa, rischia il secondo giallo già nel primo tempo per una trattenuta sulla quale Doveri soprassiede.
Amir RRAHMANI 7,5 - Prestazione di grande personalità: dietro è impeccabile ed è lui a procurarsi il rigore trasformato da Chiellini con un blitz nell'area juventina. Mantiene alta la concentrazione fino alla fine. La prima, convincente partita in maglia azzurra dell'ex Verona.
Nikola MAKSIMOVIC 7 - Tutta un'altra cosa rispetto alla versione pallida vista con l'Atalanta in Coppa Italia. Sicuro negli interventi e attentissimo sulle palle alte.
Mario RUI 6 - La verticale con Lozano funziona. Primo tempo ordinato, ripresa in apnea perché dalla sua parte spingono sia Danilo che Chiesa. Ma se la cava.
Piotr ZIELINSKI 6 - A Bergamo era stato uno dei peggiori, stavolta gioca decisamente meglio pur senza brillare. Buon dinamismo in mezzo al campo, cala nella ripresa e viene giustamente sostituito.
dal 64' Eljif ELMAS 5,5 - Dopo il suo ingresso la Juventus aumenta i giri del motore. Tocca pochissimi palloni, spaesato.
Tiemoué BAKAYOKO 7 - Ottimo lavoro di interdizione in mezzo al campo: fa valere il fisico, aiuta i compagni con continui raddoppi e conferma di avere un ottimo senso della posizione.
Matteo POLITANO 5,5 - Gioca da esterno alto a destra, cerca spesso la sua solita giocata accentrandosi ma non con la solita efficacia. Grande applicazione ma pochi risultati.
dal 65' Fabian RUIZ 6 - Entra e dà una mano facendo legna a centrocampo. Gattuso gli chiede sacrificio e copertura.
Lorenzo INSIGNE 6,5 - Trasforma con precisione il rigore spezzando il tabù Juventus. Gioca a tutto campo, si abbassa spesso e chiede il pallone tra i piedi. Mezzo voto in meno perché nella ripresa commette qualche errore di troppo in fase di disimpegno.
dall'88' Stanislav LOBOTKA s.v. - Gioca pochi minuti, non giudicabile.
Hirving LOZANO 6,5 - Duello a tutta velocità con Cuadrado: macina chilometri e con i suoi tagli crea non poche preoccupazioni al colombiano. Stringe i denti nel finale chiudendo la partita infortunato: stoico.
Victor OSIMHEN 5 - Nota stonata. Sbaglia tanti palloni, troppi, e soffre la prestanza fisica di Chiellini. Sempre spalle alla porta, ancora lontano dalla migliore condizione.
dal 75' Andrea PETAGNA 5,5 - Gattuso gli chiede di tenere qualche pallone davanti per far respirare la squadra: missione fallita, non entra con la dovuta cattiveria.
All.: Gennaro GATTUSO 7 - Salva la panchina con una vittoria che profuma d'impresa. Battere la Juventus non è semplice, farlo con l'infermeria piena è ai limiti dell'impossibile. Eppure lui ci riesce confermando, caso mai ce ne fosse bisogno, di avere la squadra dalla sua parte. La partita della svolta?

Gattuso: "Squadra con me, altrimenti me ne sarei già andato"

Le pagelle della Juventus

Wojciech SZCZESNY 6 - Insigne lo spiazza dagli undici metri, poi non corre altri rischi e deve limitarsi all'ordinaria amministrazione.
Juan CUADRADO 6 - Fa tutta la fascia come suo solito proponendosi spesso in avanti, ma davanti ha un osso duro come Lozano che lo costringe spesso sulla difensiva. Esce per infortunio a fine primo tempo.
dal 46' Alex SANDRO 6 - In fase difensiva non si deve preoccupare più di tanto perché il Napoli nel secondo tempo punge poco. Pericoloso un suo diagonale sul quale Ronaldo non arriva per un soffio.
Matthijs DE LIGT 6,5 - Il più lucido della linea difensiva bianconera. Nessuna sbavatura, grandi chiusure e sicuro negli anticipi.
Giorgio CHIELLINI 5,5 - Parte col solito piglio da guerriero, poi però commette la grave ingenuità che induce Doveri a concedere il rigore al Napoli. E il suo è un errore determinante. Tenta spesso l'anticipo rischiando il secondo cartellino.
DANILO 6 - Gioca con buona disinvoltura su entrambe le fasce proponendosi con buona continuità anche in avanti. Ala aggiunta nell'assalto finale.
Federico CHIESA 6,5 - La sua arma migliore è l'uno contro uno in velocità. Nel primo tempo mette in apprensione Di Lorenzo, poi si sposta sulla corsia opposta nella ripresa rivelandosi uno dei più vivaci.
Adrien RABIOT 5,5 - Solito lavoro oscuro e solito passo compassato. Contributo troppo modesto da parte del francese che si limita a svolgere il compitino.
Rodrigo BENTANCUR 5,5 - Gioca da play basso senza mai riuscire a dare il cambio di passo alla manovra bianconera.
dal 72' Dejan KULUSEVSKI 5,5 - Sbaglia troppi appoggi e non sempre fa la scelta giusta ai venti metri. Da uno come lui ci si attende più qualità, anche se non è semplice incidere sempre a partita in corso.
Federico BERNARDESCHI 5 - Primi minuti promettenti perché, accentrandosi e giocando tra le linee, manda in superiorità numerica il Napoli per vie centrali. Si spegne troppo presto, altra prova negativa.
dal 63' Weston MCKENNIE 5,5 - Entra quando è il momento di spingere sull'acceleratore, ma si vede poco confermando di attraversare un periodo di leggera flessione.
Alvaro MORATA 5 - Va a sbattere regolamente contro i difensori del Napoli. Da matita blu una scelta sbagliata in occasione di una ripartenza in campo aperto nel primo tempo. Meret gli nega il gol nel finale.
Cristiano RONALDO 5,5 - Ha una sola, colossale palla gol a inizio ripresa e se la divora con una deviazione poco convinta sulla quale Meret riesce persino a bloccare il pallone. Non brillantissimo.
All.: Andrea PIRLO 5 - La Juventus avrebbe senza dubbio meritato il pareggio ai punti, ma più per l'orgoglio e la cattiveria che per la qualità del gioco. L'assenza di Arthur è un alibi non di poco conto, ma la manovra vista al Maradona è stata lenta e prevedibile.

Pirlo: "Il rigore? Così ce ne sarebbero 3-4 a partita"

Serie A
Decide Insigne su rigore: cade la Juve, 1-0 Napoli
13/02/2021 A 16:27
Calciomercato 2020-2021
Marcos Alonso vuole solo l'Inter, Milan su Ilicic
11 ORE FA