Anche senza il Papu Gomez, l'Atalanta resta stellare: nella sfida-Champions della 13a giornata di Serie A contro la Roma, al Gewiss Stadium, la Dea ribalta i giallorossi - in vantaggio al 3' con Dzeko - nella ripresa, subito dopo l'ingresso in campo di un superlativo Ilicic. Lo sloveno assiste Zapata e Gosens nei primi due gol nerazzurri e, dopo la solita rete dalla panchina di Muriel, va a segno all'85' per il definitivo 4-1. Vediamo insieme migliori e peggiori del match.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
L'Atalanta ribalta 4-1 la Roma e fa festa con Ilicic
20/12/2020 ALLE 15:51

=== Le pagelle dell'Atalanta ===

Pierluigi GOLLINI 7: Prima dei gol realizzati là davanti, ci sono quelli da lui salvati: straordinario su Spinazzola e Veretout, quando il punteggio era ancora sullo 0-1.
Berat DJIMSITI 6,5: ottime chiusure su Dzeko, non perde mai la testa, neanche nei momenti più complicati del match.
Ctistian ROMERO 5,5: si perde Dzeko in occasione del vantaggio giallorosso, poi un po' si riprende. Gasperini, però, lo toglie all'intervallo dopo essersi preso un cartellino giallo.
Dal 46' José Luis Palomino 6,5: fa buona guardia su tutti i fronti. Entra con un piglio più che giusto.
Rafael TOLOI 6,5: si distingue per la puntualità con cui chiude ogni boccaporto.
Hans HATEBOER 7: tra i migliori anche quando la Dea è sotto. Sulla destra sfreccia che è un piacere.
Marten DE ROON 6,5: si sveglia anche lui nel secondo tempo, tornando a esprimersi a massimi livelli, da martello della metà campo bergamasca.
Remo FREULER 6,5: stesso discorso valevole per de Roon. Addirittura, va vicino all'acuto personale (sul punteggio di 2-1), con un lob sventato a porta vuota da Ibañez.
Robin GOSENS 7,5: scatenato, ancora una volta. Al 70' prende il tempo a Karsdorp e Mirante e, di testa, realizza la rete del momentaneo 2-1. Altro grande trascinatore della band di Gasperini.
Dall'89' Johan Mojica: sv.
Ruslan MALINOVSKYI 6: tantissima grinta, specie quando l'Atalanta appare in difficoltà. Tuttavia la porta resta una chimera.
Dall'81' Aleksey Miranchuk: sv.
Matteo PESSINA 6: certamente meglio in altre occasioni, tra palloni persi e qualche fallo commesso di troppo.
Dal 46' Josip Ilicic 8,5: impatto clamoroso col match, subentrato all'intervallo: dipinge le reti di Zapata e Gosens prima di dribblare tutta la difesa giallorossa e realizzare il 4-1 al minuto 85.
Duvan ZAPATA 7: butta giù la porta in occasione dell'1-1. Sempre difficilissimo da arginare.
Dal 72' Luis Muriel 7: come spesso gli accade, gli basta una manciata di secondi per andare a segno. SPaventosamente incisivo a partita in corso.
Mister Gian Piero GASPERINI 8: la "sua" vittoria, in tutti i sensi. Perché dimostra che, anche senza capitan Papu Gomez, ovvero la stella indiscussa, la sua squadra sa essere altrettanto straripante.

=== Le pagelle della Roma ===

Antonio MIRANTE 4,5: inadeguato, al rientro. Malissimo nell'uscita a vuoto su Gosens, così come in uscita su Muriel anche se, in quel caso, l'errore più grande porta la firma di Veretout.
Gianluca MANCINI 5: da ex di turno, gioca una partita zeppa di imprecisione. Favorendo, peraltro, il gol di Zapata.
Chris SMALLING 5,5: cala vistosamente nel secondo tempo, ancora evidentemente non al meglio dopo i guai fisici.
Roger IBAÑEZ 6,5: nonostante la squadra subisca 4 gol, in difesa è l'unico che tiene in pugno la situazione. Bene in marcatura, salva anche un gol già fatto sul pallonetto di Freuler.
Rick KARSDORP 5: anch'egli colpevolmente distratto agli albori dell'azione che porterà a segno Zapata e che cambierà decisamente l'inerzia dell'incontro.
Jordan VERETOUT 5: bene per un'ora di gioco. Poi, però, il suo "sanguinoso" retropassaggio apre la strada al tris firmato Muriel.
Dall'81' Carles Pérez: sv.
Lorenzo PELLEGRINI 5: nervoso e poco creativo. Conclude davvero poco.
Dall'81' Gonzalo Villar: sv.
Leonardo SPINAZZOLA 6,5: a tratti inarrestabile sulla sinistra, al 10' colpisce un palo esterno quasi beffando Gollini fuori dai pali. A fine primo tempo, poi, il portiere atalantino gli nega, in grande stile, la gioia su calci di punizione. Gran prova, interrotta - però - al 66', da un fastidio al quadricipite.
Dal 66' Bruno Peres 5,5: entra nel momento esatto in cui la Roma va in bambola, senza più riprendersi. Incide poco o nulla.
PEDRO 5,5: eccede con ghirigori e artifizi palla al piede. Sarebbe servita più sostanza.
Dal 74' Bryan Cristante 5,5: esattamente come Bruno Peres, fatica ad aiutare la squadra in tilt.
Henrikh MKHITARYAN 6: subito l'assist vincente per Dzeko e bene nel primo tempo. Come il resto della squadra, scompare letteralmente nella ripresa.
Edin DZEKO 6,5: un pallone utile, un gol. Questa volta non si può certamente dargli dello sciupone...
Mister Paulo FONSECA 5: ha ragione a prendersela col calendario che affatica la squadra più delle sue avversarie. Tuttavia, con la squadra stanca nella ripresa, i cambi sono arrivati in maniera eccessivamente tardiva.

Fonseca: "Non capisco perchè solo la Roma giochi giovedì"

Champions League
Inter, il turnover funziona: a Plzen ha vinto anche Inzaghi
14/09/2022 ALLE 10:01
Serie A
Le pagelle di Milan-Inter 3-2: Leao e Maignan fenomenali, Inter senza difesa
03/09/2022 ALLE 18:06