Nel match valevole per la 27a giornata di Serie A, la Fiorentina dilaga 4-1 a Benevento, staccando la Strega in classifica (che resta a quota 26, mancando la vittoria per l'undicesima volta) portandosi a 29 punti e allontanandosi così dalla zona "calda". Grandissimo protagonista del match (valevole per la dello stadio "Ciro Vigorito", Dusan Vlahovic, autore di una tripletta nel giro dei primi 45'. Nella ripresa, Ionita riapre i conti, chiusi definitivamente al 75' dal lob di Eysseric. Vediamo insieme migliori e peggiori del match.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Benevento-Fiorentina 1-4, pagelle: oltre a Vlahovic c'è Eysseric
13/03/2021 A 19:57

=== Le pagelle del Benevento ===

Lorenzo MONTIPO' 5,5: incolpevole sui primi tre gol subiti (sul secondo compie anche un grande intervento sul colpo di testa di Caceres), ma su quello firmato da Eysseric, esce dai pali svagato.
Riccardo IMPROTA 5,5: non riesce a incidere secondo i suoi standard lungo la destra, finendo per prendersi anche un cartellino giallo per un fallo di frustrazione ai danni dell'ex di turno Venuti.
Alessandro TUIA 4,5: prestazione di scarsissimo livello, certamente non quello della massima divisione. Patisce l'altissima qualità dell'attacco viola e spesso agisce a vuoto.
Kamil GLIK 4: partita disastrosa. Non riesce mai a tenere Vlahovic. E, dopo essersi innervosito, distribuisce calcioni senza alcuna utilità e a tutto andare.
Federico BARBA 5,5: inizia di buona lena sulla mancina. Poi, però, è costretto a dare una mano al centro, in cui pasticcia anch'egli.
Pasquale SCHIATTARELLA 6: pesce fuor d'acqua nel primo tempo da interno destro nel 4-3-3 pensato da Filippo Inzaghi. Nel secondo tempo, schierato centralmente, riaccende - con una giocata dietro l'altra - il motore del Benevento. Ma è troppo tardi.
Artur IONITA 6: male nei primi 45'. Nel secondo tempo, con un imperioso stacco di testa su corner di Caprari, prova invano a riaprire il match.
Dal 77' Andrés Tello: sv.
Përparim HETEMAJ 5,5: inefficace, questa volta, il suo lavori di frangiflutti a metà campo.
Dal 69' Gianluca Lapadula 5,5: pochi palloni a disposizione. Non che vada a cercarseli in prima persona...
Nicolas VIOLA 5,5: il piede c'è, le idee pure. Ma, giocando sottoritmo, tutto diventa molto più difficile.
Dal 46' Roberto Insigne 6,5: disputa un secondo tempo frizzante e ricco di iniziative. Le sue proprietà di palleggio animano la fase offensiva sannita.
Adolfo GAICH 5: ha due buone occasioni sottoporta, una per tempo. Entrambe fallite.
Dal 77' Marco Sau: sv.
Gianluca CAPRARI 6,5: bene sui calci piazzati, da cui scodella tanti ottimi palloni. Come quello per Ionita, dalla bandierina, al minuto 56.
Mister Filippo INZAGHI 4: sconsiderato spostare Schiattarella dalla cabina di regia. Risultato: primo tempo letteralmente regalato alla Fiorentina.

=== Le pagelle della Fiorentina ===

Bartlomiej DRAGOWSKI 6,5: incolpevole sull'incornata di Ionita, compie una parata strepitosa, poco più tardi, su un destro a incrociare di Caprari. Questo, oltre a confezionare il lungo rinvio per il terzo - magnifico - gol di Vlahovic.
Lucas MARTINEZ QUARTA 6,5: prestazione difensiva senza sbavature. Pericoloso anche quando si propone là davanti.
Dal 90' Maxi Olivera: sv.
German PEZZELLA 5,5: sovrastato da Ionita in occasione del momentaneo 1-3.
Nikola MILENKOVIC 6,5: consegne rispettate con grande impegno. Difficile aggirarlo: il difensore serbo chiude ogni boccaporto.
Martin CACERES 6,5: moto perpetuo lungo la destra. Pericoloso anche in elevazione.
Giacomo BONAVENTURA 6,5: buone, anzi ottime geometrie a metà campo. Resisti ai continui interventi fallosi di Glik.
Dal 78' Borja Valero: sv.
Erick PULGAR 6,5: tanto, prezioso lavoro oscuro in zona nevralgica.
Lorenzo VENUTI 7: la ciliegina sulla torta della sua irreprensibile prestazione è la palla recuperata a metà campo e consegnata a Ribéry nell'azione che porterà alla rete di Eysseric. Da ex di turno lungo la corsia mancina, è tra i migliori in campo per quantità e qualità.
Franck RIBERY 7: inaugura l'azione dell'1-0, rifinisce con un filtrante d'oro quella del quarto gol firmato Eysseric... Prova d'antan dell'ex Bayern.

Vlahovic-Ribery

Credit Foto Getty Images

Dal 90' Cristobal Montel: sv.
Valentin EYSSERIC 7,5: rispolverato da Prandelli, l'ex Nizza dimostra di avere grandi numeri nel proprio carnet. Il tocco sotto a suggello del 4-1 definitivo, è da palati fini.

Valentin Eysseric

Credit Foto Getty Images

Dal 79' José Maria Callejon: sv.
Dusan VLAHOVIC 8,5: entra nella storia della Viola affiancandosi a un certo Kurt Hamrin. Il terzo go, nella fattispecie, è un'autentica perla: non solo stoppa con precisione un lungo rinvio di Dragowski, ma poi estrae dal cilindro un sinistro a giro a dir poco imparabile per Montipò, che vede la sfera insaccarsi sotto l'incrocio dei pali. Chapeau.

Dusan Vlahovic

Credit Foto Getty Images

Dal 78' Cristian Kouamé: sv.
Mister Cesare PRANDELLI 8: lavora sulla concentrazione, persa troppe volte nella gara contro il Parma. La sua Fiorentina è un rullo compressore nel primo tempo, in cui costruisce la larga vittoria del "Vigorito" tra pressing alto e magie di Vlahovic.

Prandelli: "Lo stadio? Una sconfitta per il calcio italiano"

Serie A
Fiorentina-Samp 3-1, pagelle: attacco viola da standing ovation
30/11/2021 A 20:13
Serie A
Fiorentina in rimonta sulla Samp: 3-1 con Callejon, Vlahovic e Sottil
30/11/2021 A 17:28