Al "Bentegodi", nella gara che chiude la 22a giornata di Serie A, l'Hellas Verona torna a gioire dopo le sconfitte contro Roma e Udinese. Successo costruito in rimonta, dopo il rigore su Karamoh, assegnato dalla VAR e trasformato da Kucka. Un super Dimarco, però, sale in cattedra e, al 13', propizia l'autorete di Grassi, mentre al 62' - con un assist dalla bandierina - il gol decisivo di Barak. E' 2-1, quarto ko di fila del Parma. Vediamo insieme migliori e peggiori del match.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Il Verona torna a sorridere: 2-1 in rimonta al Parma
15/02/2021 A 19:24

=== Le pagelle dell'Hellas Verona ===

Marco SILVESTRI 5,5: male in uscita su Karamoh, in occasione del rigore assegnato al Parma all'8'. Per il resto, trascorre una serata tutto sommato tranquilla.
Mert CETIN 6,5: torna titolare dopo un intero girone. Ultima presenza dal 1' proprio contro il Parma all'andata, complici gli infortuni. In assoluto, non scende in campo da novembre. Gioca con grande furore agonistico e senza ruggini.
Koray GÜNTER 6,5: affila i coltelli su Cornelius e con gli altri attaccanti ducali che gli capitano sotto tiro. Vecchio stile.
Matteo LOVATO 6,5: parte male in marcatura su Karamoh poi, prese le necessarie misure, non sbaglia più un intervento. Per non parlare dei tanti recuperi effettuati. Grande prova.

Verona-Parma, Serie A 2020-2021: da sinistra Matteo Lovato (Verona) e Yann Karamoh (Parma) (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

Darko LAZOVIC 6,5: irrefrenabile sulla destra, rifornisce il reparto offensivo di tanti palloni utili.
Adrien TAMEZE 6,5: prestazione tutta fosforo in fase nevralgica per l'ex Atalanta e Nizza.
Ivan ILIC 7: prestazione impeccabile a metà campo, in cui si impone come distributore automatico di palloni giocabili.
Dal 93' Miguel Veloso: sv.
Federico DIMARCO 7,5: prestazione eccezionale, l'ennesima, della spia mancina di Juric. La Lega di Serie A gli toglie la gioia del gol, in maniera un po' zelante, la gioia personale per un gol certo. Quindi, sfiora un nuovo acuto su punizione, con il suo sinistro indirizzato all'incrocio e miracolosamente intercettato da Sepe. Nella ripresa, dalla bandierina, fornisce a Barak il pallone del 2-1. Ad ogni buon conto, il gol del 13' lo sente giustamente suo e lo dedica al giovane della Primavera Andrea Gresele, ancora convalescente dopo l'incidente sui binari della ferrovia.

Dimarco - Hellas Verona-Parma - Serie A 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Dall'83' Giangiacomo Magnani: sv.
Antonin BARAK 7: sempre tagliente, tra le linee offensive. Mette a segno, di testa, il suo quinto gol in campionato su invito dalla bandierina di Dimarco. Immarcabile.
Ebrima COLLEY 6: partita davvero sfortunata. Pronti, via e si becca una pallonata in faccia da Conti, che lo lascia stordito. Poi, dopo un primo tempo giocato con grande generosità in appoggio a Lasagna, gli si gira il ginocchio ed è costretto a uscire dal campo.
Dal 51' Daniel Bessa 6,5: entra benissimo in partita, con un paio di conclusioni insidiosi e tanta rapidità nelle giocate.
Kevin LASAGNA 6,5: sua la spizzata per la rete di Dimarco (poi tramutatasi in autorete di Grassi). Nel secondo tempo timona numerosi contrattacchi. Non segna ma dialoga molto bene con tutto il reparto.
Mister Ivan JURIC 7: torna al successo con grande convinzione e il solito bel calcio mescolato a grande aggressività. Il Verona, in pratica, "ha fatto il Verona".

=== Le pagelle del Parma ===

Luigi SEPE 6,5: parata a dir poco eccezionale sulla punizione di Dimarco al 38'. Sull'incornata di Barak, però, s'intende male con la propria difesa.
Andrea CONTI 5: poco supporto alla fase offensiva. L'ex Milan non fa la differenza che ci si aspetta da uno come lui.
Dall'88' Dennis Man: sv.
Mattia BANI 5,5: non sempre efficace in marcatura.
Yordan OSORIO 5,5: l'Hellas sfrutta intensamente le fasce per gli attacchi. Che diventano difficilissimi da arginare, al centro della difesa ducale. Esce con qualche dolore di troppo, dopo una torsione a tu per tu con Lasagna.
Dal 69' Giuseppe Pezzella 6: aaa
Riccardo GAGLIOLO 5: poca spinta lungo la mancina. La fase offensiva ne risente parecchio.
Juraj KUCKA 7: ultimo, come sempre, ad abbandonare la nave che affonda. Porta in vantaggio i suoi dal dischetto e, a centrocampo, predica nel deserto.

Kucka - Hellas Verona-Parma - Serie A 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Alberto GRASSI 5: cerca, molto generosamente, di salvare il gol (comunque certo) di DImarco, ma il suo lavoro in mediana, va detto, fa acqua da tutte le parti.
Dal 57' Simon Sohm 6: rapido e pungente a metà campo. Sarebbe interessante visionarlo a fronte di una situazione di classifica più serena.
Jasmin KURTIC 6: insidioso sui calci piazzati. Bene in fase di cross. Sufficienza "rotonda" per lui.
Yann KARAMOH 6: abile a procurarsi il rigore e a trotterellare tra le linee. Pian piano, però, Lovato gli prende le misure.
Dal 69' Valentin Mihaila 6: possiede un grande scatto, tanto da costringere Lovato al cartellino giallo.
Andreas CORNELIUS 5: un'occasione, di testa appena prima di uscire di scena, e poco altro. Altra gara insufficiente, là davanti, in una stagione No.
Dal 57' Joshua Zirkzee 5,5: si fa sovrastare da Barak in ripiegamento. Una mancanza di malizia che vale il 2-1 veronese. Nel finale, però, sempre in elevazione, sfiora il gol del 2-2.
GERVINHO 4,5: totalmente assente là davanti.
Mister Roberto D'AVERSA 5: difficile costruire una corsa salvezza credibile dopo il mercato "rivolto al futuro" (in maniera improvvida) nel mese di gennaio. Il voto insufficiente va girato alla (nuova) dirigenza.

Diamanti: “Serie A falsata senza tifosi. Non riesco a guardarla”

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (22/07)
22/07/2021 A 20:12
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (19/07)
19/07/2021 A 21:01