Dopo la gioia per lo scudetto appena conquistato, Zlatan Ibrahimovic si è sottoposto oggi all'operazione al ginocchio sinistro programmata da tempo. La prognosi è di 7-8 mesi e, vista l'età dello svedese, i tifosi del Milan si interrogano sul futuro del loro capitano. Rivedremo in campo l'attaccante rossonero? La società dovrà intervenire sul mercato? Si prospetta il ritiro?
COSA DOVREBBE FARE IBRAHIMOVIC?

Sassuolo-Milan, l'ultima in rossonero?

Calciomercato
Lucca si presenta all'Ajax: "Il mio idolo? Zlatan Ibrahimovic"
05/08/2022 A 13:07
Ibrahimovic si è sottoposto a un intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore, con rinforzo laterale e riparazione meniscale. A 40 anni le incognite sul recupero sono tante, nonostante la forte determinazione dello svedese. Dalla società filtra ottimismo e considerata la buona riuscita dell'intervento entrambe le parti sembrano intenzionate a continuare per un'altra stagione insieme. La società avrebbe pronto un rinnovo annuale da 2,5 milioni di euro.

Zlatan Ibrahimovic sorride sul bus dello Scudetto, Milan, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Quando potremmo rivederlo in campo?

Il comunicato ufficiale del Milan indica una prognosi di 7-8 mesi. Se così fosse il rientro in campo del giocatore sarebbe verosimilmente a gennaio, saltando quindi interamente il girone d'andata. A suo favore il fatto che il campionato vivrà una lunga sosta invernale durante il mondiale in Qatar. In quel periodo avrà la possibilità di lavorare sul campo e ritrovare la condizione per tornare a disposizione di mister Pioli.

Giroud: "Ibra? Sa sempre trovare le parole giuste per motivarci"

Se Ibra prosegue, come cambia il mercato del Milan?

Dato per certa l'assenza di Ibrahimovic fino al 2023, Maldini e Massara potrebbero fare delle valutazioni sul reparto offensivo da affidare a Pioli. L'innesto di Origi potrebbe essere già considerato sufficiente, con il belga che si alternerà a Giroud per il posto da titolare al centro dell'attacco. La riserva sarebbe, in questo momento, il giovane Lazetic, seppur mai utilizzato dall'allenatore nella scorsa stagione. La dirigenza potrebbe considerare necessario un innesto in grado di dare respiro ai due centravanti, magari con più esperienza rispetto al serbo. Tutto dipenderà anche dal destino di Leao, corteggiato dalle big d'Europa.
  • Gli infortuni di Ibra nelle ultime due annate: saltati 345 giorni fino ad oggi (ed ora la nuova operazione)
mag 2020Lesione al polpaccio35 giorni (3 match)
sett. 2020Covid-1914 giorni (4 match)
nov. 2020Infortunio muscolare 24 giorni (7 match)
dic. 2020Infortunio polpaccio21 giorni (4 match)
feb 2021 Infortunio agli adduttori16 giorni (5 match)
apr 2021Affaticamento muscolare11 giorni (3 match)
mag 2021Infortunio al ginocchio 123 giorni (5 match)
sett 2021Irritazione tendine d'achille 30 giorni (6 match)
dic 2021Problemi al ginocchio 15 giorni (1 match)
gen 2022Problemi tendine d'Achille 42 giorni (8 match)
apr 2022 Problemi al ginocchio 14 giorni (3 match)
25 mag 2022Operazione ginocchio 210-240 giorni (?)
Totale-345 giorni (46 partite)

Piano B, dirigenza o staff tecnico?

Nel corso dei prossimi mesi si capiranno meglio le condizioni dell'attaccante e si conosceranno gli effettivi tempi di rientro in campo. Se le cose non dovessero volgere per il meglio sarebbe pronto un ruolo di dirigente per lo svedese che resterebbe all'interno dell'ambiente Milan. La decisione sarà tutta nelle mani di Zlatan che per ora non ha mai considerato il ritiro. In alternativa, possibile un inserimento a stagione in corso nello staff tecnico di Pioli.

Ibrahimovic scatenato: "Milano non è il Milan, l'Italia è il Milan"

Serie A
Ibrahimovic: "Quando mi ritirerò? Mai. Sennò il calcio morirà"
29/07/2022 A 15:51
Calciomercato
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (15/07)
15/07/2022 A 20:37