"Qualcosa non tornava già dalla scorsa stagione, è come se si fosse spento l'interruttore. All'inizio non volevo accettarlo, ma sentivo che non c'era più niente dentro di me. Poi c'è stato questo brutto infortunio che mi avrebbe tenuto fuori per mesi e ho ritenuto giusto non prendere in giro nessuno. Non ho più niente da dare". Sono questi alcuni dei passaggi più significativi del lungo video pubblicato sul proprio profilo Instagram attraverso il quale Andrea Ranocchia ha annunciato la decisione di ritirarsi dal calcio giocato.
Una decisione che arriva a stretto giro di posta dopo la rescissione del contratto che lo legava al Monza: "Sono molto riconoscente al Monza che mi ha dato questa possibilità - dice Ranocchia -. Mi hanno dato fiducia offrendomi la possibilità di rimettermi in gioco. Ho sentito il dottor Galliani e gli ho espresso il mio malessere. Non ho più niente da dare in questo momento. Ci siamo lasciati da amici e con grande rispetto. Adesso mi prendo un po' di tempo, in questo momento non credo che tornerò a giocare a calcio. Non è assolutamente quello che voglio". Ranocchia, che in estate aveva chiuso la sua esperienza all'Inter e avevaaccettato l'offerta del Monza, si era infortunato alla seconda giornata durante il match giocato dai brianzoli contro il Napoli al Maradona: in quell'occasione aveva rimediato la frattura del perone, un infortunio che evidentemente lo ha convinto a dire basta.
Serie A
Pioli: "Questo Milan non è più giovane. È maturo per vincere queste partite"
7 ORE FA

Ranocchia riparte dal Monza: "Molto contento di essere qui"

Serie A
Inzaghi: "Sconfitti nella nostra miglior partita stagionale"
9 ORE FA
Serie A
Gli infortuni non bloccano il Milan: 3-1 all'Empoli nel recupero
10 ORE FA