I risultati della 14a giornata

ven. Crotone-Vicenza 0-1 [67' Giacomelli (V)]
ven. Lecce-Ternana 3-3 [10' Falletti (T), 11' Majer (L), 43' Strefezza (L), 56' A. Donnarumma (T), 58' aut. Boben (L), 72' Partipilo (T)]
Serie B
Giuseppe Rossi, ora è ufficiale: riparte dalla SPAL
19/11/2021 A 19:07
sab. Alessandria-Cremonese 1-0 [48' Mustacchio (A)]
sab. Ascoli-Monza 1-1 [8' Sabiri (A), 33' Valoti (M)]
sab. Benevento-Reggina 4-0 [11' Viviani (B), 24' Lapadula (B) 57' Ionita (B), 69' Tello (B)]
sab. Cosenza-SPAL 0-1 [58' Rossi (S)]
sab. Frosinone-Pordenone 2-2 [48' Barison (P), 74' e 96' Charpentier (F), 86' Cambiaghi (P)]
sab. Brescia-Pisa 0-1 [70' Sibilli (P)]
sab. Perugia-Cittadella 1-1 [38' Matos (P), 78' Beretta (C)]
dom. Como-Parma 1-1 [52' Gliozzi (C), 85' Inglese (P)]
N.B. Al 40' Gianluigi Buffon (P) neutralizza un calcio di rigore a Ettore Gliozzi (C)

Classifiche e calendario

Serie B 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie B 2020-2021, calendario e risultati | Serie B 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

Match of the day: Lecce-Ternana 3-3

Gol e spettacolo al "Via del Mare" in uno dei due anticipi del venerdì: tra Lecce e Ternana finisce 3-3! Passano in vantaggio gli ospiti, con la solita accelerazione sulla destra di Partipilo, che riceve dalla difesa e scarica al centro per il colpo vincente dell'uruguaiano Falletti a Rimorchio. E' il 10'. Ma non passa un solo minuto che il Lecce pareggia, su pregiato lob dello sloveno Majer. Verso la fine del primo tempo, salentini in vantaggio: filtrante dello stesso Majer per Strefezza, che - in velocità - scarica in porta un destro imparabile all'angolino. La Ternana non demorde e, al 56', in modo piuttosto rocambolesco, trova il pareggio. Barreca effettua un rischioso retropassaggio per Gabriel, che s'incanta col pallone tra i piedi sulla linea di porta. Ad approfittarne, bomber Alfredo Donnarumma, che da metri zero firma il 2-2. I padroni di casa da par loro, tornano avanti con autogol: quello, al 58' di un altro sloveno, il difensore della Ternana Matija Boben, che devia con la schiena in fondo al sacco una conclusione di Strefezza su assist di Calabresi. E' invece un autentico capolavoro il gol del definitivo 3-3, firmato Partipilo, che al 72' batte Gabriel con un sinistro a giro imparabile dalla lunga distanza. Il Lecce resta terzo a 25 punti fallisce così l'aggancio al secondo posto col Brescia (27) sconfitto in casa dal Pisa, tornato capolista a quota 28.

Lecce-Ternana, Serie B 2021-2022: Zan Majer (Lecce) realizza il gol del momentaneo 1-1. Foto di Emanuele Mastrodonato per Getty Images

Credit Foto Getty Images

Top: Benevento

Il Benevento di mister Fabio Caserta dilaga, tra le mura amiche, contro la Reggina, nel match di alta classifica. Prima rete sannita firmata da Mattia Viviani, abile all'11' a scavalcare Turati di testa su preciso cross dalla sinistra di Gaetano Letizia. Il graffio di Lapadula arriva al 24': su palla persa a centrocampo sull'asse Stavropoulos-Bellomo, lo stesso Viviani innesca in contropiede il nazionale peruviano, che a tu per tu con l'ex portiere del Sassuolo non sbaglia. Al 57' il 3-0 è firmato Ionita: il centrocampista moldavo, al 57', dopo aver colpito una clamorosa traversa poco prima, scambia bene con Lapadula, prima di insaccare a Turati in uscita. Chiude i conti Tello, che al 69', praticamente sulla linea di porta, insacca un pallone millimetrico - dalla sinistra - di Roberto Insigne: 4-0, il Benevento aggancia proprio la Reggina a 22 punti, nel "gruppone playoff" che comprende anche Cremonese, Ascoli e Monza.

Benevento-Reggina, Serie B 2021-2022: l'esultanza del Benevento al gol del momentaneo 1-0 di Mattia Viviani. Foto di Valentina Giannettoni per Getty Images

Credit Foto Getty Images

Flop: Brescia

La sfida che vale il primato se l'aggiudica il Pisa, corsaro al "Rigamonti" grazie a Sibilli, che al 70' stende il Brescia di Filippo Inzaghi con un estro a giro da cineteca che non lascia scampo a Joronen, già in pericolo dopo il palo di Antonio Caracciolo da posizione ravvicinata. Lucca non segna, ma i toscani nerazzurri si issano nuovamente in vetta alla graduatoria cadetta. Brescia che inciampa sul più bello.

Il consiglio per gli acquisti: Gabriel Charpentier(Frosinone)

Dalla "zona Cesarini" alla "zona Charpentier". L'attaccante francese del Frosinone l'ha fatto di nuovo: segnare allo scadere permettendo ai Ciociari di muovere la classifica quando tutto sembrava ormai andato a monte. E' successo al 96' di Frosinone Pordenone (2-2), era già accaduto alla prima contro il Parma (2-2 all'88'), lo scorso 28 ottobre contro l'Alessandria (1-1 al 97') e contro il Crotone lo scorso 1° novembre, in cui il gol era arrivato in pieno recupero del primo tempo. Doppietta, nella gara dello"Stirpe" contro i Ramarri, che già assaporavano la prima vittoria stagionale grazie all'1-2 all'86' di Nicolò Cambiaghi, classe 2000 scuola Atalanta, a porta sguarnita su suggerimento di Szyminski. Al 96', proprio Charpentier, salta più in alto di tutti nell'ultima occasione del match determinata da un calcio di punizione scodellato da Camillo Ciano dalla mancina. Fisico imponente, specialista nelle chance aeree, la storia di Charpentier, classe 1999, è di quelle piuttosto particolari. Cresce nel Nantes, che però non gli concede particolari chance. Svincolatosi, l'attaccante decide allora di ricomiciare all'estero "perché - sostiene - emergere nel calcio francese è troppo duro". Nell'estate 2019, accordo, l'avventura "esotica" lo porta in Lettonia (non proprio in un campionato, la Virslīga, di prima fascia), allo Spartaks Jūrmala allenata da un italiano, Nunzio Zavettieri. Che lo consiglia all'Avellino di Eziolino Capuano, in cui completa la stagione 2019-2020 segnando 6 reti in Serie C. Di Charpentier si accorge allora il Genoa, che lo mette sotto contratto e lo gira in prestito (l'anno scorso) a Reggina ed Ascoli, dove però non trova spaio. Quest'anno, la sua consacrazione a Frosinone, sempre a titolo temporaneo. Sarà il futuro dell'attacco rossoblù?

Frosinone-Pordenone, Serei B 2021-2022: l'attaccante del Frosinone Gabriel Chapentier, autore di una doppietta. Foto di Claudio Pasquazi per Getty Images

Credit Foto Getty Images

Il momento social

Torna al gol Pepito Rossi. E in Italia lo fa dopo quasi tre anni, dopo 1301 giorni per l'esattezza. Allora vestiva la maglia del Genoa, oggi quella della SPAL, per una scommessa reciproca, che alla seconda apparizione (la prima da titolare) si traduce in tre punti. Al "San Vito-Marulla" contro il Cosenza, suo il gol al 58' che decide il match: colpo di testa con balza che rimbalza sulla base inferiore della traversa e si insacca su corner dalla sinistra battuto da Salvatore Esposito. Ai piedi della Sila finisce 0-1: SPAL a 17 e fuori dalla zona playout, in cui persistono invece i Lupi rossoblù,

Buffon: "Per essere ancora forte mi serve motivazione: Parma è la scelta giusta"

Serie B
Buffon, esordio 26 anni fa: "Un giorno studieranno la storia del Parma e..."
19/11/2021 A 11:21
Serie B
Buffon subisce 4 gol tutti in un tempo: prima volta in carriera
08/11/2021 A 13:01