Nessuna sorpresa al Villa Park. Nel terzo turno di FA Cup, il Liverpool vendica il 7-2 in Premier League dello scorso ottobre e cala il poker contro una selezione dell'Under 18 e Under 23 dell'Aston Villa, sceso in campo con i giovani a causa di un focolaio di Coronavirus (14 giocatori) che ha costretto all'isolamento totale la prima squadra nelle scorse ore.
Ai Reds bastano 4 minuti per trovare il vantaggio con Sadio Mane. Al 41' il 17enne Louie Barry, figlio di Gareth, storica bandiera dei Villans, trova un insperato pareggio con una progessione da centometrista a campo aperto, ma fra il 60' e il 65' i campioni d'Inghilterra fanno valere la maggiore qualità e vanno a bersaglio tre volte (Wijnaldum, ancora Mane e Salah) e centrano i sedicesimi di finale.
Premier League
Arthur non trova pace: aggregato all'U21 del Liverpool
20/09/2022 ALLE 17:59

Avanti anche i Wolves

Passa anche il Wolverhampton, di misura sul Crystal Palace. Al Molineux, con Cutrone subito in panchina dopo il rientro dal prestito alla Fiorentina (Nuno Espirito Santo lo butta nella mischia al 78'), i Wolves trovano il gol qualificazione al 35' con un violento tiro dal limite di Adama Traore che si infila sotto l'incrocio.

Klopp: "Maradona da vivo meritava più rispetto e meno selfie"

Premier League
"Un All Star Game in Premier": l'idea del presidente del Chelsea
14/09/2022 ALLE 10:02
Champions League
Matip risolleva il Liverpool all'89°: 2-1 sull'Ajax (e Napoli ringrazia)
13/09/2022 ALLE 18:45