Roma-Leicester, match valido per le semifinali di ritorno di Conference League e disputato allo stadio Olimpico, è terminato sul punteggio di 1-0. frutto della rete messa a segna da Abraham all'11'. La gara è stata arbitrata dal serbo Srdjan Jovanovic. Con questo risultato i giallorossi di José Mourinho si qualificano alla finale di Tirana dove mercoledì 25 maggio affronteranno il Feyenoord che, nell'altra semifinale, ha eliminato il Marsiglia. Qui di seguito i voti ai protagonisti della partita per capire l'andamento della gara.
Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Le pagelle della Roma

Serie A
Inter-Roma, 5 verità: la rivincita di Dybala, Inzaghi nel tunnel
IERI ALLE 07:27
Rui PATRICIO 6 - Primo tempo da spettatore o quasi. Effettua la sua prima vera parata al minuto 79 quando doma una botta centrale.
Gianluca MANCINI 6,5 - Attento nelle letture e negli anticipi, deciso negli interventi (anche troppo perché rimedia l'ennesimo cartellino giallo): il clima da battaglia nella ripresa esalta il suo spirito da combattente.
Chris SMALLING 7,5 - Dirige con sicurezza la linea difensiva giallorossa e prova anche a dare il suo contributo sganciandosi in avanti sui corner. Promosso a pieni voti.
Roger IBANEZ 7 - Gli esterni del Leicester non sono certo i giocatori più lenti al mondo, ma lui tiene testa per tutto l'arco dell'incontro non commettendo sbavature.
Rick KARSDORP 6,5 - Macina chilometri sulla corsia di destra facendo un lavoro enorme in entrambe le fasi. Dà ampiezza alla squadra.
Bryan CRISTANTE 6,5 - Fa valere la sua forza fisica in mezzo al campo battagliando su ogni pallone, specie su quelli alti.
Sergio OLIVEIRA 6,5 - Decisamente più reattivo rispetto al giocatore spaesato e impreciso visto in altre occasioni. Qualche sbavatura la commette, ma fa anche tante cose utili.
Nicola ZALEWSKI 7,5 - Continua a stupire per doti tecniche, ma soprattutto per intraprendenza e coraggio nelle giocate. Le sue accelerazioni mandano fuori giri i difensori del Leicester.
dall'84' Matias VINA s.v. - Entra nei minuti finali, non giudicabile.
Nicolò ZANIOLO 6 - Prestazione seria, di sostanza e al servizio della squadra. Lavora bene anche in fase di ripiego nel primo tempo, meno presente nella seconda parte di gara. Esce visibilmente stanco.
dal 78' Jordan VERETOUT 6 - Entra e si mette a fare densità in mezzo al campo. Nel recupero conquista una punizione che manda in visibilio Mourinho.
Lorenzo PELLEGRINI 7 - Suo il corner-assist per il gol di Abraham. Indemoniato, svaria sulla trequarti illuminando con inserimenti e suggerimenti per i compagni. Fondamentale per questa Roma, sia in termini tecnici che di leadership.
Tammy ABRAHAM 8 - Sblocca il risultato al primo pallone utile con un'incornata imperiale a firmare il 25esimo gol stagionale. Utile anche nelle sponde, nella ripresa è chiaramente in debito di ossigeno ma lotta fino alla fine senza mollare. In una parola: decisivo.
dall'88' Eldor SHOMURODOV s.v. - Entra nei minuti finali, non giudicabile.
All.: José MOURINHO 8 - Voto al cammino in Conference League, impensabile dopo la figuraccia sul campo del Bodo/Glimt nella fase a gironi. Riporta la Roma in una finale europea interrompendo un'astinenza che durava dal 1991. Un merito non da poco.

Un duello tra Ricardo Pereira e Nicola Zalewski durante Roma-Leicester - Conference League 2021-22

Credit Foto Getty Images

Le pagelle del Leicester

Kasper SCHMEICHEL 5,5 - Rischia subito il patatrac su una punizione di Pellegrini, poi viene fulminato da Abraham. Non la sua serata più brillante, pasticcia anche nel recupero sul destro senza prestese di Oliveira.
Ricardo PEREIRA 5 - Sovrastato da Abraham in occasione dell'1-0, in sofferenza di fronte alle giocate e alla freschezza di Zalewski.
dal 69' Timothy CASTAGNE 5,5 - Il suo obiettivo è creare superiorità numerica sulla destra negli ultimi venti minuti: obiettivo mancato.
Wesley FOFANA 5,5 - Fisicamente concede pochissimo, ma deve spendere il giallo per un'entrata fuori tempo su Abraham a metà ripresa. Ripresa in sofferenza.
Jonny EVANS 6 - Argina Abraham come meglio può e sui palloni in area di rigore è reattivo e ben posizionato.
James JUSTIN 6 - Si vede soprattutto nella ripresa quando Rodgers lo trasforma in una sorta di attaccante aggiunto quando il Leicester non ha nulla da difendere.
James MADDISON 6 - Tocca una quantità smisurata di palloni smistandoli con lucidità. Arretra anche a giocare da play basso quando la partita lo richiede, sfiora il gol dell'1-1 in pieno recupero. Lotta fino alla fine.
Youri TIELEMANS 5,5 - Al piccolo trotto in mezzo al campo senza mai dare un cambio di marcia. Prestazione piuttosto anonima.
Kiernan DEWSBURY-HALL 5,5 - La voglia di lottare non gli manca, la precisione e la lucidità sì.
dal 77' Ayoze PEREZ s.v. - In campo per l'arrembaggio finale, non giudicabile.
Ademola LOOKMAN 5,5 - Quando parte in velocità è difficile da arginare, ma per fortuna della Roma i palloni giocabili per lui sono davvero pochi. Sostituito all'intervallo.
dal 46' Daniel AMARTEY 6 - Parte alto e finisce da terzino dopo l'uscita di Pereira. Ordinato, ma nulla di più.
Jamie VARDY 5 - Mal servito e mai pericoloso. La grinta non gli manca ma, complice anche una condizione non al top, non lascia il segno sulla partita.
Harvey BARNES 5 - Impaplbabile, invisibile. Rodgers lo boccia prestissimo sostituendolo già all'intervallo.
dal 46' Kelechi IHEANACHO 5 - Si piazza al fianco di Vardy ma nemmeno lui riesce ad accendere la luce nell'attacco delle Foxes. Si vede solo nel finale con un sinistro centrale facile preda di Rui Patricio.
All.: Brendan RODGERS 5 - Sfuma l'obiettivo di regalare alla Foxes la prima finale europea della loro storia. Sconfitta giusta perché all'Olimpico il Leicester gioca una gara troppo timida. La sveglia suona troppo tardi.

Mourinho omaggia Maradona e Napoli: visita al murale con fiori

Serie A
Inzaghi: "Sconfitti nella nostra miglior partita stagionale"
IERI ALLE 19:57
Serie A
Inter-Roma 1-2, pagelle: Smalling decisivo, portieri rimandati
IERI ALLE 18:31