Ok la vittoria al Giro d'Italia, nella volata di Verona, ma il Nizzolo visto dopo gli Europei vinti lo scorso anno non sembrava il miglior Nizzolo possibile. Si piazzava spesso e volentieri, ma restava lontano dalle vittorie pesanti. Anche al Giro di Vallonia è rimasto troppo spesso dietro, mentre Groenewegen e Jakobsen si dividevano le vittorie agli sprint. Ecco, però, la risposta del corridore della Qhubeka NextHash che tira fuori dal cilindro una grande prestazione nel circuito di Getxo. Un appuntamento col destino per Nizzolo che non aveva digerito il ko contro Damiano Caruso nell'edizione 2020. Il brianzolo è parso in ottima forma, anche sull'ultima salita di Pike Bidea, e poi ha fulminato tutti in volata. Una bella risposta anche perché c'è da cominciare a preparare un grande appuntamento: gli Europei di ciclismo in Trentino (del 12 settembre), dove Nizzolo vuole confermarsi il campione europeo.

L'ordine d'arrivo

CorridoreTempo
1. Giacomo Nizzolo4h12'24''
2. Giovanni Aleottist
3. Santiago Buitragost
4. Abner González+12''
5. Ide Schelling+12''
6. Giulio Ciccone+12''
7. Alessandro Covi+54''
8. Luis León Sánchez+1'04''
9. Matteo Trentin+1'04''
10. Antonio Jesús Soto+1'26''
Mondiali
Italia, i convocati per la prova in linea: Colbrelli e Trentin le punte
UN' ORA FA

Cronaca

Ci vogliono 70 km per far partire la fuga, ma alla fine esce un drappello di 11 corridori. All'attacco Albanese (Eolo Kometa), Benedetti (Bora Hansgrohe), Dayer Quintana e Louvel (Arkéa Samsic), Lluís Mas e Norsgaard (Movistar), Antonio Nibali e Brambilla (Trek Segafredo), Antonio Jesús Soto (Euskaltel Euskadi), Trentin (UAE Team Emirates) e Mohoric (Bahrain Victorious). Gli 11, però, non superano i 2 minuti di vantaggio sul gruppo guidato dalla Bahrain Victorious, nonostante in fuga ci sia proprio un suo corridore. A 50 km dal traguardo parte un altro gruppetto di controattaccanti, tra questi c'è Kelderman, ma non va tanto lontano, mentre davanti restano solo Albanese, Mohoric, Norsgaard, Soto e Trentin. Ecco che a fare l'andatura ci si mette Konrad che riprende tutti ai piedi del Pike Bidea, l'ultimo GPM di giornata. Parte subito Abner González inseguito da Buitrago.
Buitrago rientra, ma da dietro arrivano anche Ciccone, Aleotti, Covi e Nizzolo che si ricongiungono anche loro nell'immediata discesa. A 6,7 km dal traguardo rimonta Schelling che prova la sparata, ma l'olandese viene a sua volta ripreso. Con lui c'è il compagno di squadra Aleotti, Buitrago e un grandissimo Nizzolo parso pimpante sulla salita. Schelling lancia la volata per Aleotti, ma non c'è partita, con Nizzolo che rimonta tutti e vince abbastanza agevolmente sul traguardo di Getxo. Là dove era stato beffato lo scorso anno da Damiano Caruso.

Finalmente Nizzolo! Volata strepitosa, rivivi l'arrivo

Mondiali
Pejtersen trionfa nella cronometro under 23, Baroncini nono
2 ORE FA
Mondiali
Sempre Danimarca: Pejtersen re della crono Under 23
2 ORE FA