Doveva essere il favorito dei favoriti. Questo il titolo che si era guadagnato dopo la crono di Palermo che lo poneva come migliore dei big e quello messo meglio in vista delle tre settimane grazie ad altre due crono in programma. Peccato però che per Geraint Thomas la giornata sia cominciata subito male, con una caduta nei km di trasferimento, quelli fatti dalla carovana rosa dal foglio firma alla partenza ufficiale di Enna.
Giro d'Italia
La classifica generale del Giro: Almeida in rosa, Nibali è 6°
05/10/2020 ALLE 14:57
Una bruttissima botta all'anca e varie escoriazioni a braccia e gamba sinistra: questo il bottino di guerra patito dal corridore gallese che questa caduta l'ha sentita eccome. È riuscito a cominciare la corsa, ma poi si è staccato dal gruppo dei migliori quando l'Etna era ancora lontano. È stata la spinta dei Trek Segafredo di Vincenzo Nibali a mettere in difficoltà Geraint Thomas che ha provato a limitare i danni grazie all'andatura dei due cronoman Filippo Ganna e Rohan Dennis.
In un primo momento era anche rientrato, ma poi ha perso subito contatto. Da lì in poi è stato un calvario con Geraint Thomas che ha chiuso la tappa con un ritardo di 12 minuti e 19 secondi dal vincitore Caicedo, poco meno di 12 minuti dal resto dei big. Insomma, il Giro di Geraint Thomas è già finito. E dire che era il favorito... Poi si è capito da cosa è stata causata la sua caduta. In quei km di trasferimento è finito contro una borraccia (piena) caduta da un altro corridore e l'impatto contro l'asfalto è stato pesantissimo. Ora la domanda chiave: Thomas resterà in corsa dopo la tappa di oggi? Il gallese è in 53esima posizione a 11'17'' di ritardo dalla maglia rosa João Almeida.

Geraint Thomas si stacca ancor prima dell'Etna

Giro d'Italia
Nibali c'è, crollo di Thomas e Yates. Vince Caicedo, rosa a Almeida
05/10/2020 ALLE 10:04
Giro d'Italia
Giro d'Italia 2020: tutte le tappe da Monreale a Milano
01/10/2020 ALLE 23:31