Nel giorno del 27° anniversario della scomparsa di Ayrton Senna, Valtteri Bottas riemerge dalle nebbie scandinave e nel vento del Portogallo centra la pole position sul tracciato di Portimao, dove va in scena la terza prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Alle sue spalle il compagno Lewis Hamilton, poi le Red Bull di Verstappen e Perez, 'scottate' dalla competitività delle frecce d'argento già nella Q2, quando si è vista la maggior velocità Di Bottas e Hamilton con gomme a mescola media.
Luci e ombre in casa Ferrari: bene Carlos Sainz, 5° e primo "degli altri", più in difficoltà Charles Leclerc che si è dovuto accontentare della quarta fila con l'8° tempo. Sorprendente 6° posto per Ocon con la Alpine, apparsa decisamente più in palla sui saliscendi portoghesi rispetto alle prime due uscite. Delusione però Per Fernando Alonso, fuori dalla Q3 e ancora una volta battuto dal giovane compagno. Segni di vita anche da Sebastian Vettel, 10° in griglia laddove Lance Stroll è stato subito eliminato in Q1. Così come, non senza clamore, Daniel Ricciardo, mentre Lando Norris è là a battagliare con le Ferrari alle spalle dei primi della classe.

Carlos Sainz Jr e Charles Leclerc (Ferrari) a Sakhir (Bahrain)

Credit Foto Getty Images

GP Portogallo
Ferrari, perché il 3° posto costruttori è l'obiettivo cui aspirare
03/05/2021 A 10:04

GRIGLIA DI PARTENZA

Valtteri BottasMercedes1'18"348
Lewis HamiltonMercedes0.007
Max VerstappenRed Bull0.398
Sergio PerezRed Bull0.542
Carlos SainzFerrari0.691
Esteban OconAlpine0.694
Lando NorrisMcLaren0.768
Charles LeclercFerrari0.958
Pierre GaslyAlpha Tauri1.127
Sebastian VettelAston Martin1.331

MOMENTI CHIAVE

Ricciardo subito fuori - Tra vento, pista sporca e traffico, la vittima eccellente in Q1 è Daniel Ricciardo, che sottrae subito la sua McLaren dalla contesa non trovando un giro in grado di regalargli qualcosa di meglio del 18° tempo.
Gomme gialle in Q2 - E' la Q2 a rivelare le carte in mano ai protagonisti, quando si prova a qualificarsi con la gomma più dura per sfruttarla nella prima parte di gara. In queste condizioni le Mercedes volano, mentre le Red Bull riescono a qualificarsi ma restano a debita distanza dalle frecce d'argento. In casa Ferrari Leclerc partirà più indietro rispetto al compagno Sainz, ma scatterà anche lui con gomma gialla, offrendo la possibilità al team di variare le strategie sui due piloti.
I 7 millesimi di Bottas - Nell'ultimo tentativo del Q3, quando era già chiaro che le Mercedes fossero difficilmente attaccabili, Lewis Hamilton ha riprovato l'azzardo dello scorso anno, quando conquistò la pole position montando gomme media gialle anche nel giro decisivo in Q3. Questa volta non gli è andata bene, e Bottas ha conservato quei 7 millesimi di vantaggio che gli regalano la pole.

Il gesto d'intesa fra Valtteri Bottas e Lewis Hamilton dopo le qualifiche a Portimao, Getty Images

Credit Foto Getty Images

IL MIGLIORE

Valtteri Bottas - E' stato spesso, e giustamente, coperto di critiche per la friabilità mostrata nei momenti decisivi. Arrivava da due gare anonime condite dal brutto incidente di Imola con George Russell, e non era facile aspettarselo a lottare al vertice. E' la sorpresa di giornata, soprattutto per la Red Bull, che in gara avrà nel finnico un problema in più non previsto.

IL PEGGIORE

Daniel Ricciardo - Di sicuro in Q3 è mancato l'acuto di Charles Leclerc, che ha comunque il merito di aver passato la Q2 con le gomme medie. Così come è mancato quello di Fernando Alonso, evaporato nel momento decisivo proprio mentre Ocon sorprendeva tutti. Ma dietro la lavagna non può che finire Daniel Ricciardo: troppo grave nel suo caso non aver passato il taglio della Q1, per la McLaren rischiano di essere punti pesanti che vengono a mancare.

Daniel Ricciardo in difficoltà con la McLaren

Credit Foto Getty Images

LA STATISTICA

Le qualifiche del Gp del Portogallo cadono esattamente nel 27° anniversario della morte di Ayrton Senna, che proprio in terra lusitana - ma all'Estolil - nel 1985 conquistò la sua prima pole position e il giorno dopo la sua prima vittoria assoluta, al volante della Lotus.

Ayrton Senna, ci manchi! Quell'amicizia mai nata con Schumi

GP Portogallo
Binotto: “Siamo delusi. E sulla strategia con Sainz..."
02/05/2021 A 20:24
GP Portogallo
Pagelle: Sainz stecca. Lewis, Max, Norris e Leclerc i 'Fab 4'
02/05/2021 A 18:08