Per la prima volta in stagione Carlos Sainz scatterà in griglia davanti a Charles Leclerc, che si consola però un minimo per il vantaggio di poter contare sulle medie che garantiscono meno graining sull’asfalto lusitano. La Ferrari qui a Portimao non poteva aspirare a un risultato migliore della terza fila ed è riuscita ad afferrarla grazie all’exploit dello spagnolo che non nasconde la propria soddisfazione per un feeling con la SF21 che cresce appuntamento dopo appuntamento come ha rivelato ai microfoni di Sky Sport F1

Carlos Sainz (Ferrari, 5° posto)

È stata una qualifica difficile per tutti ma siamo stati in grado di migliorare il feeling con la macchina. Ho cambiato un paio di cose e sembra abbiano funzionato. È difficile spiegare quanto sia complicata questa pista per mettere insieme il giro. Nelle ultime due curve ho perso tre decimi a causa del vento. E perdere tre decimi, quando lotti sul filo dei centesimi, è difficile da recuperare. Ma oggi ho sentito la macchina più mia, ho sentito più fiducia con la monoposto, che mi ha dato sensazioni migliori rispetto a Imola. Stare davanti a Charles in qualifica è un buon segno, lui fa sempre giri incredibili. Ma io sono sempre focalizzato sulle mie sensazioni e sul mio stile di guida, ho trovato un paio di cose che hanno funzionato e mi hanno permesso di andare più forte. Partire con la gomma rossa uno svantaggio? Sono ‘geloso’ di Charles, che parte con la media. Io avevo buone sensazioni con la C2. Ma il secondo giro, quando volevo il tempo, ho trovato Kimi davanti e non ho fatto un giro molto buono. Per essere sicuri di entrare nel Q3 abbiamo usato la soft. Sono stato molto vicino a chiedere la media, ma era la terza gara e non volevamo rischiare troppo. Domani con la soft avremo uno svantaggio, sappiamo che è gara più lenta, ma è così”.
GP Portogallo
Bottas beffa Hamilton e si prende la pole. Sainz 5°, Leclerc 8°
01/05/2021 A 13:54

Binotto: "Sainz pilota concreto e robusto: è il compagno ideale da affiancare a Leclerc"

Charles Leclerc (Ferrari, 8° posto)

Ho fatto un po’ fatica. Sono stato molto inconsistente. Normalmente, quando arrivo in qualifica, ho abbastanza fiducia nel fare il giro, ma oggi non è stato così. Per fortuna l’ho fatto in Q2 con le medie: questo ci aiuterà domani per la gara, o almeno lo spero. In Q3 non sono stato al livello. Carlos ha fatto un buon lavoro. Speriamo che lui domani, partendo avanti con le soft e io dietro con le medie, possiamo avere una bella gara. Partire con le medie può essere un vantaggio. Abbiamo visto nelle PL2 che il graining si presenta maggiormente sulle soft, però bisognerà comunque riuscire a gestire questa gomma. Saremo comunque tutti vicini, ma se le condizioni saranno come in qualifica sarà molto difficile. Arriverà davanti chi farà meno errori perché perdere la macchina è molto facile, soprattutto il posteriore che si muove tanto. Difficile dire chi sarà il favorito”.

Charles Leclerc, Ferrari, GP Portogallo, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Binotto: "Bicchiere è mezzo pieno, possiamo battere le McLaren"

Il Bicchiere è mezzo pieno solo tre team hanno entrambi i piloti nella top-10. Il nostro obiettivo del weekend è stare davanti alla McLaren ed è un obiettivo realistico. Leclerc non ha fatto la sua miglior qualifica, ma partirà con le gomme medie. Carlos da questo punto di vista sta migliorando. È a poco più di due decimi da Perez. Oggi siamo i migliori di quelli che inseguono, lì ci vogliamo posizionare”. Oggi in casa Ferrari a non essere performante in Q3 è stato Charles Leclerc, il quale ha invece messo in cassaforte la partenza con le gomme medie in Q2 a differenza di Sainz: “Sono molto contento di come si sta comportando Carlos, di come sta guidando. Sta veramente dimostrando il suo valore con i fatti. Charles ha sbagliato perché ha esagerato, è stato aggressivo. Sainz invece ha saputo gestire molto bene la situazione, sapevamo che con le soft poteva essere difficile. Ha messo insieme un bel giro, avere un secondo pilota capace di piazzarsi davanti al compagno di squadra in situazioni così è una bella garanzia”.

Ayrton Senna, ci manchi! Quell'amicizia mai nata con Schumi

GP Portogallo
Ferrari, perché il 3° posto costruttori è l'obiettivo cui aspirare
03/05/2021 A 10:04
GP Portogallo
Binotto: “Siamo delusi. E sulla strategia con Sainz..."
02/05/2021 A 20:24